Calciomercato.com

Milan-Frosinone, le pagelle di CM: Pulisic è un mago, che errore Cuni

Milan-Frosinone, le pagelle di CM: Pulisic è un mago, che errore Cuni

  • Daniele Longo
  • 93
Milan-Frosinone 3-1 

MILAN

Maignan 7: dimentica in fretta la brutta prestazione offerta contro il Borussia Dortmund. Abbassa la saracinesca su Cuni tutto solo lanciato a rete, disegna un assist perfetto per Pulisic. Leader. 

Calabria 6: fa il suo con grande ordine. 

Tomori 6,5: consegna il pallone a Cuni sul finire del primo tempo, un errore tecnico da matita rossa. Sale in cattedra nella ripresa con personalità e trova il secondo gol in A di questa stagione. 

Theo Hernandez 6,5: alla sua prima in assoluto da difensore centrale non dispiace affatto. Ottimo in marcatura per tutti i 90’. Si fa apprezzare anche per diverse discese palla al piede. 

Florenzi 6: spinge di più rispetto a Calabria. Qualche errore tecnico ma anche tanta corsa al servizio della squadra. 

Loftus-Cheek 6: la sedazione destata dal centrocampista inglese è quella di un giocatore ancora lontano dalla migliore condizione. Si fa apprezzare sopratutto nella fase di transizione.
(Dal 32’ st Pobega s.v.). 

Musah 6: inizia da mezzala e termina da esterno alto: la sua duttilità è una risorsa che Pioli cerca sempre di sfruttare. Talvolta non è proprio ordinato dal punto di vista tattico. 

Reijnders 6: da regista ha meno spazio per le sue serpentine palla al piede, nelle poche volte che trova spazio fa male al Frosinone. Viaggia, però, a corrente alternata.  (dal 32’ st Bennacer), 

Chukwueze 5,5: si applica molto in copertura e prova sempre a cercare l’uno contro uno. A conti fatti però salta pochissime volte il suo diretto avversario e non calcia mai in porta.
(Dal 17’ st Adli 6: sufficienza stiracchiata per il numero 7 rossonero che tocca diversi palloni e ne perde un paio pericolosamente). 

Jovic 7: una prestazione da vecchio Jovic. Lotta su ogni pallone, fa salire la squadra, segna un bel gol e serve un assist perfetto per Tomori in occasione del gol del 3-0 momentaneo.
(Dal 40’ st Camarda s.v.). 

Pulisic 7: la magia in occasione del suo quinto gol in campionato riconcilia con tutto il bello del calcio: stop a seguire sublime e destro sotto l’incrocio.
(Dal 32’ st Chaka Traoré s.v.). 

All. Pioli 6: raccoglie una vittoria importante e mette in salvo la panchina. 


Frosinone

Turati 5: sui primi due gol subiti ha poche responsabilità, resta colpevolmente sulla riga di porta in occasione del terzo di Tomori. Sognava un altro risultato nel “suo” derby personale.

Monterisi  5: in difficoltà per tutta la partita. (dal 40’ st Cheddira)

Romagnoli 5: si fa sorprendere da Jovic in diverse occasioni, disattento. 

Okoli 5,5: leggermente meglio rispetto al compagno di reparto ma nel complesso non rispetta i compiti assegnatogli da Di Francesco. 

Oyono 6,5: ottima prestazione in marcatura su Chukwueze che gli va via solo in un paio di circostanze. 

Bourabia 5: spettatore non pagante nel primo tempo, resta negli spogliatoi all’intervallo.  (dal 1’ st Brescianini 6,5: si togliere la soddisfazione di segnare alla sua ex squadra )

Barrenechea 5,5: ricorre spesso al fallo perché si fa trovare spesso fuori posizione. Può fare di più. 

Reinier 5: non entra mai in partita.  (dal 12’ st Gelli 5: meno offensivo rispetto al brasiliano, anche lui si vede poco)

Soulè 6: era il giocatore più temuto e viene seguito da una marcatura diversa. Nel complesso non sfigura anche se risulta poco offensivo. 

Cuni 4,5: si emoziona tutto solo davanti a Maignan e spreca una palla gol macroscopica che poteva cambiare la partita.  (dal 20’ st Caso 5: tocca pochi palloni)

Ibrahimovic 6: un paio di spunti interessanti, conferma di essere un talento interessante (dal 20’ st Kaio Jorge 5: entra nel momento peggiore del Frosinone e non riesce a farsi vedere)

All. Di Francesco 5,5: probabilmente arriva a San Siro con troppa leggerezza. Errore comunque veniale consuetando l’ottima classifica della sua squadra
 

Altre notizie