91
"Milan, squadra senza carattere": Tuttosport in edicola oggi inquadra così i rossoneri, sconfitti sabato sera dalla Juventus. Un ko che non è piaciuto al patron del Milan: "Berlusconi si infuria ma si tiene Mihajlovic". Sotto accusa, in particolare, la gestione del gioco offensivo da parte di Sinisa Mihajlovic: secondo il quotidiano torinese, la mancanza di una manovra di fatto annulla Bacca, mentre secondo la Gazzetta dello Sport, con il tridente Cerci-Bacca-Niang il Milan fa pochissimi tiri in porta. Nel 4-4-2, invece, ci sarebbe posto per il brasiliano Luiz Adriano, che in coppia con Bacca aveva fatto bene a inizio campionato.

SI PASSA AL 4-4-2? - Mihajlovic quindi, prosegue la Rosea, si interroga sul passaggio, ipotizzato da lui stesso, al 4-4-2. In un momento come questo non è semplice rinunciare a Luiz Adriano, che conosce il mestiere di segnare. Il 4-3-3 è stato interpretato bene in fase difensiva, ma Niang e Cerci hanno un rapporto poco intenso con il tiro e con il gol e adesso il Milan ha bisogno di un immediato salto di qualità in tal senso. L’idea è quella di aggiungere Luiz Adriano a Bacca, di schierare sulle fasce Bonaventura e uno tra Cerci e Niang e di piazzare in mezzo al campo Bertolacci e Montolivo o De Jong (quando sarà guarito). Berlusconi, intanto, non riesce a nascondere la delusione: "Quando si vince si parla, quando si perde si sta zitti".
E DOMANI E' RISCHIO DERBY - In ogni caso, al di là dei moduli, anche il derby di 45' minuti in programma domani sera Bari (triangolare al San Nicola con l'Inter e i padroni di casa) mette paura a Mihajlovic: dopo la sconfitta nel derby di campionato e nel Trofeo Berlusconi targato Expo, come sarebbe accolta in società un'altra sconfitta con i nerazzurri di Roberto Mancini, anche se in una 'mezza partita'?