78
Una notte bella, intensa e piena di significato quella vissuta ieri dal Milan. Il saluto commosso di un ragazzo pulito come Giacomo Bonaventura ci ha emozionati: 6 anni  con 154 battaglie combattute con la maglia del Diavolo cucita sulla pelle meritavano un San Siro pieno per un addio pieno di applausi. Le braccia aperte in segno di esultanza di Zlatan Ibrahimovic per festeggiare le decima rete in diciotto incontri. E' stata scritta una pagina di sport memorabile da un campione infinito.

NUOVI CAPITOLI - Zlatan è pronto a scrivere nuovi capitoli tanto da aver già pronta la penna per adatta all'occasione. Il primo passo sarà quello di apporre la firma sul rinnovo del contratto. Dal Milan filtra grande ottimismo per due motivi: Ibrahimovic vuole restare in rossonero e al momento non c'è la minaccia di una seria rivale. Paolo Maldini ha iniziato a parlare con Mino Raiola che aspetta l'offerta finale: la richiesta è di almeno 6 milioni di euro a stagione. Ibrahimovic ha dimostrato, sul campo, di fare ancora la differenza. Dal suo arrivo il Milan è diventato una squadra vera e bella da vedere, Calhanoglu ha acquisito fiducia nei propri mezzi e sono cresciuti giocatori come Rebic e Castillejo.
ACCORDO PIU' VICINO - La proprietà ha cambiato completamente idea su Ibrahimovic ed è pronta ad accontentarlo. La proposta che verrà presentata nelle prossime ore sarà di 5 milioni di base fissa più ricchi bonus legati a obiettivi di squadra e numero di gol segnati. Vanno registrate diverse indiscrezioni che parlano di un annuncio ormai imminente. Tutti convinti di mettere presto nero su bianco per la felicità dei tifosi rossoneri che non vedono l'ora di rivedere a San Siro quelle braccia spalancate e lo sguardo fisso e fiero di Zlatan Ibrahimovic.