"La donna è mobile", cantava il Duca di Mantova nel terzo ed ultimo atto del Rigoletto, notoria opera di Giuseppe Verdi del 1851: il mercato del Milan invece in questo momento è Immobile, in tutti i sensi. Da un punto di vista societario, in quanto non si sa ancora chi metterà i soldi per la prossima campagna acquisti, più che chi la effettuerà (con tutta probabiltà ancora l'attuale ad Adriano Galliani); da un punto di vista tecnico, visto che l'allenatore dei rossoneri per la prossima stagione è tutt'ora un rebus ben lontano dall'essere risolto. Ma anche da un punto di vista meramente linguistico: l'obiettivo conclamato per l'attacco è infatti un signore che di cognome fa Immobile, e di nome Ciro.

VIAVAI SULLE PUNTE - Non è in dubbio il fatto che i rossoneri stiano cercando un nome nuovo come centravanti per la prossima stagione: il progetto più volte dichiarato da Silvio Berlusconi, ovvero quello di avere tanti italiani in rosa, vuole che la punta designata sia a sua volta nativa del Bel Paese: considerando che il tandem titolare schierato sino ad ora in Nazionale dal ct Antonio Conte è formato da Simone Zaza e da Ciro Immobile, e considerando il fatto che il primo è ad un passo dal vestire la maglia della Juventus, il calcolo è presto fatto. Mattia Destro non verrà riscattato alla cifra richiesta dalla Roma: troppi 16 milioni di euro, per un centravanti che in questo lasso di sei mesi ha segnato veramente con il contagocce, non certamente aiutato dalla squadra. Giampaolo Pazzini è in scadenza di contratto, e andrà via: probabile un suo ritorno alla Samp, o un approdo a Bologna, nel caso in cui i rossoblù vengano promossi in Serie A dopo i playoff. Tornerà Alessandro Matri, metà anno al Genoa da protagonista e metà alla Juventus da comprimario:ma si tratta di un tipo di attaccante che può tranquillamente giocare con uno con le caratteristiche dell'attuale punta del Borussia Dortmund. Altro cavallo di ritorno è quello costituito da Mbaye Niang, che verrà trattenuto e sul quale si punterà, visto la splendida seconda parte di stagione al Genoa.

PRESTITO ONEROSO - La novità delle ultime ore è che gli agenti di Immobile sono volati a Dortmund per capire quali sono le intenzioni del Borussia in vista della prossima annata: dopo una stagione piuttosto deludente, la valutazione di Immobile, la scorsa estate attorno ai 20 milioni, è scesa e difficilmente i tedeschi riusciranno a recuperare quella cifra. Per questo motivo, il Borussia avrebbe aperto le porte ad un prestito oneroso con riscatto già prefissato e legato a presenze e gol. Per sbloccare un mercato fino ad ora quanto mai Immobile. 

Alessandro Di Gioia
@AleDigio89