670
22.20 AI DETTAGLI - Secondo quanto appreso da calciomercato.com, il Milan sta lavorando col Villarreal per ottenere 2-3 milioni di euro per il prestito oneroso di Carlos Bacca. I rossoneri vogliono fissare l’obbligo di riscatto a 15-16 milioni. 

20.40 ACCORDO A UN PASSO - Come raccolto da calciomercato.com, la trattativa tra il Milan e il Villarreal procede spedita. I rossoneri chiedono 18 milioni, mentre gli spagnolo offrono qualcosa in meno. C'è già il sì alla formula del prestito con obbligo di riscatto, distanza di pochi milioni tra le parti. 

20.15  SALUTI AI COMPAGNI - Bacca e il Milan sempre più lontani: come riporta Sky Sport, il giocatore ha svuotato il suo armadietto a Milanello e ha salutato tutti i suoi compagni.

18.45 LE CIFRE - Bacca è molto vicino al Villarreal. Si va verso la chiusura dell'affare sulla base di prestito con obbligo di riscatto fissato a 17-18 milioni di euro.

17.30 NIENTE ALLENAMENTO - Non si allenerà con il Milan Carlos Bacca. Questo pomeriggio l'attaccante colombiano si è presentato a Milanello intorno alle 16.30, lasciando il centro sportivo circa un'ora dopo. Come riporta Sky Sport, il Peluca è vicino al Villarreal.

16.30 ARRIVATO A MILANELLO - Carlos Bacca è arrivato poco fa a Milanello. L'appuntamento per i rossoneri era alle 12.30, per seguire l'incontro sul Var fissato per le 14. Un incontro a cui il colombiano non ha però partecipato.

14.00 MILAN-VILLARREAL, TRATTATIVA PER BACCA - Giungono conferme dopo le prime indiscrezioni provenienti dalla Spagna, il Villarreal è in trattativa col Milan per l'attaccante Carlos Bacca. Come riporta Sky Sport, gli ottimi rapporti tra i due club ha aperto un nuovo dopo l'arrivo in rossonero nel 2012 di Zapata e nel corso di questa estate di Musacchio. Il club spagnolo ha manifestato la sua disponibilità a trattare sulla base di un prestito con obbligo di riscatto, ossia una delle sue fortmule contemplate dal Milan per privarsi di un calciatore pagato oltre 30 milioni di euro nel 2015 e con un contratto da 3,5 milioni netti a stagione in scadenza a giugno 2019. Un'operazione che ha preso il via ma che rimane complicata per i costi, in quanto i rossoneri non vogliono mettere a bilancio una minusvalenza e trattano sulla base di una cifra complessiva tra i 15 e i 20 milioni.