99
Tutto rimandato. Il futuro di Brahim Diaz sarà più chiaro al termine della stagione, quando si conoscerà la posizione in classifica del Milan, quando saranno risolte le questione legate al rinnovo. Maldini e Massara al momento hanno altre priorità, ovvero decidere il futuro di Calhanoglu, Donnarumma e Ibrahimovic, in scadenza a giugno, poi affronteranno tutti gli altri temi. Il folletto spagnolo dovrà attendere per capire dove giocherà il prossimo anno, per sapere se ci saranno ancora i colori rossoneri a colorare la sua carriera, anche a Milano sulle montagne russe.

COSA PUO' SUCCEDERE - Arrivato in prestito secco, in Italia il ragazzo di Malaga ha dimostrato di saperci fare con la palla tra i piedi, di avere spunti da giocatore vero, ma fin qui è stato discontinuo, come era già successo a Manchester, sponda City, e nell'ultima esperienza al Real Madrid. Quattro gol e tre assist in 29 partite, considerando tutte le competizioni, non possono essere sufficienti, nelle ultime settimane dovrà dimostrare di essere da Milan. A fine stagione Maldini parlerà con il Real Madrid, che ha aperto alla cessione, ma al momento è da escludere un investimento importante per un acquisto a titolo definitivo. In Spagna parlano di richiesta di 20 milioni di euro, a quelle cifre, al momento, è impensabile un riscatto. Ogni scenario è possibile, anche il rinnovo annuale del prestito.