621

Morata entra e decide ai tempi supplementari Milan-Juventus, la finale di coppa Italia. L'orgoglio non basta ai rossoneri, fuori dall'Europa League, dove si qualifica il Sassuolo. Si gioca allo stadio Olimpico di Roma, presenti in tribuna i presidenti Agnelli, Berlusconi e Mattarella oltre al ct Conte al fianco di Lippi. Dopo aver vinto lo scudetto, Allegri centra il secondo double in due anni sulla panchina bianconera: è la prima volta in Italia. Per l'occasione deve fare a meno dello squalificato Bonucci oltre agli infortunati Caceres, Khedira e Marchisio. Allegri preferisce Evra e Lemina rispettivamente ad Alex Sandro e Asamoah. In attacco spazio alla coppia Mandzukic-Dybala, con Zaza e Morata in panchina. Dall'altra parte il Milan non può contare sui terzini titolari Abate e Antonelli, entrambi infortunati. Brocchi rispolvera il 4-3-3 con Honda e Bonaventura ai lati di Bacca, facendo partire dalla panchina Balotelli, entrato solo negli ultimi minuti dopo il gol. In difesa, al fianco di Romagnoli, gioca Zapata. Arbitro Rocchi