78
Una stagione da incorniciare quella che sta vivendo Simon Kjear che, al netto di qualche acciacco, sta vivendo una sorta di seconda giovinezza da quando è approdato al Milan. Il centrale danese si è guadagnato in campo i galloni da titolare inamovibile al punto che il club rossonero sta pensando anche di premiare il suo rendimento con un rinnovo. 

RENDIMENTO AL TOP - Nelle 32 partite giocate in stagione si contano sulle dita di una mano le gare in cui è risultato insufficiente ed è indiscussa anche la sua leadership non solo difensiva (non è un caso che sia stato Romagnoli e non lui a perdere il posto con la crescita di Tomori) ma anche all'interno dello spogliatoio dove, forse meno platealmente di Ibrahimovic, è un collante a cui Pioli non può fare a meno. E pensare che il suo riscatto dal Siviglia è costato al Milan soltanto 3,5 milioni di euro, un autentico affare.

RINNOVO IN PROGRAMMA - L'intuizione di Maldini e Massara è stata importante e con un contratto in scadenza il 30 giugno 2022 la coppia mercato rossonera si sta già muovendo per blindarlo. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com il Milan sta valutando seriamente la possibilità di premiare Kjear con il rinnovo di una stagione fino al 30 giugno 2023. I primi contatti con lui e il suo entourage sono già stati avviati, ma se ne parlerà più approfonditamente al termine della stagione date le scadenze, più imminenti, degli altri casi più scottanti di casa Milan.