172
Dopo aver regalato Paquetà e nel pieno della trattativa per Kszysztof Piatek, Leonardo voleva regalare un centrocampista centrale a Rino Gattuso. Storia di metà gennaio scorso, quando il Milan ha provato - ed è riuscito - a rinforzarsi in ogni modo per rincorrere la Champions League con meno affanno. Il dirigente rossonero appena finite le riunioni con il Genoa per l'attaccante polacco riprendeva il telefono per lanciare l'assalto ad Amadou Diawara, centrocampista del Napoli che ha trovato poco spazio tra turnover, scelte tecniche e un infortunio che ora lo escluderà forse fino alla fine della stagione.

CAMBIA LO SCENARIO - Classe '97, giovanissimo, fisico ma dotato di buoni piedi, Diawara è l'operazione a sorpresa che Leo avrebbe piazzato volentieri a fine gennaio. Niente da fare perché il Napoli ha scelto di blindarlo, avendo già mandato Marko Rog in prestito al Siviglia e dovendo pure far a meno di Marek Hamsik pochi giorni dopo. Ma a giugno lo scenario può cambiare: Ancelotti ha chiesto rinforzi importanti in mediana, almeno due acquisti di spessore. Ecco perché non è escluso che il Napoli possa cedere Diawara, valutato intorno ai 30/35 milioni trattabili: il Milan rimane informato, considera Diawara un jolly di centrocampo interessante così come Stefano Sensi, le due soluzioni 'italiane' più apprezzate a costi accessibili. Anche dal giocatore c'è stata una apertura totale ai rossoneri confermata in questi giorni, soluzione gradita. Leonardo prende tempo per le offerte ufficiali e le scelte definitive, ma Diawara rimane un nome da considerare nei pensieri del Diavolo.