108
Patrik Schick è un'idea nella lista del nuovo Milan che nascerà presto. Con la guida esperta di Ralf Rangnick che ha portato Schick a Lipsia con un'intuizione nel momento più complesso della sua giovane carriera, convinto del potenziale di quel gioiello esploso alla Samp e disperso a Roma. Perché se il nome di Dusan Vlahovic resiste nelle preferenze ma ha un costo importante perché la Fiorentina non vuole venderlo, i giallorossi sono apertissimi alla cessione di Schick e stanno cercando una soluzione per fare cassa. Situazione diametralmente opposta quindi, pur non essendo questi gli unici nomi in lista per Rangnick, anzi.


LA NUOVA OFFERTA - La realtà è che il Milan ha preso informazioni e segue con interesse gli sviluppi sul fronte Schick perché tutto passerà dal Lipsia. Il club tedesco non lo ha riscattato per 29 milioni nei termini previsti, ma non l'ha ancora mollato definitivamente e presto farà una nuova offerta di prestito con riscatto obbligatorio. La Roma dovrà decidere se accettarla o meno, fin qui ha sempre rifiutato qualsiasi proposta che non fosse 29 milioni cash subito, niente sconti. Ecco perché è dentro o fuori, il Lipsia deve prendere Schick adesso o lo perderà con la Roma pronta a rimetterlo sul mercato. In questo senso il Milan che non ha fretta, aspetta, prende nota, deciderà poi su quale attaccante investire pesantemente. Schick gradirebbe i rossoneri ma attende il Lipsia, presto la strada da prendere sarà chiara.