44
Il caso che ha visto coinvolti i centrocampisti del Milan Franck Kessie e Tiemouè Bakayoko insieme, suo malgrado, al difensore della Lazio Francesco Acerbi, rischia di avere nuove ripercussioni e, in vista della sfida di questa sera, valida per la semifinale di ritorno di Coppa Italia la Figc ha chiesto allerta massima ai suoi ispettori.

CLIMA TESO - Il clima di avvicinamento alla gara non è dei migliori e, nonostante le parole distensive sia dell'allenatore rossonero Gennaro Gattuso che di quello biancoceleste Simone Inzaghi, l'avvicinamento alla gara porta con sé anche rischi di ripercussioni legate proprio a quell'episodio che vide i due centrocampisti esporre a mo di trofeo la maglia del difensore davanti alla curva.

TOLLERANZA ZERO - Già nel corso della sfida contro l'Udinese immediatamente successiva i tifosi della Lazio avevano intonato cori contro Bakayoko che la procura non aveva rilevato ma che sono circolati in rete. Proprio dalla Figc e dal procuratore federale, secondo la Gazzetta dello Sport è arrivata la richiesta di una tolleranza zero ai propri ispettori per questo genere di episodi a sfondo razziale. Va mandato subito un segnale chiaro per evitare nuovi screzi e se questo comporterà sospendere la partita sarà fatto senza paura al secondo richiamo.