383
Milan-Lazio 3-2

MILAN
Donnarumma 7: felino nel deviare il tiro su calcio di rigore di Immobile sul palo, tiene in partita il Milan con un paio di interventi da fuoriclasse assoluto.

Calabria 6,5: altra prestazione importante sotto tutti i punti di vista: lotta come un leone e non si risparmia mai.

Kalulu 5,5: fa delle cose buone negli uno contro uno. E' elegante in alcuni interventi ma sbaglia completamente il tempo in occasione della rete di Immobile. 

Romagnoli 7: estremamente attento sul gioco aereo dove giganteggia. Il capitano rossonero sfodera una prestazione gagliarda e senza errori evidenti. 

Theo Hernandez 8: un'autentica ira di Dio. Imprendibile dal primo all'ultimo minuto, costringe sempre al fallo gli avversari. Duella con Lazzari e gli concede pochissimo in fase offensiva. Ha la forza di andare a incornare per il gol vittoria, un gesto che conterà tanto nella stagione del Milan. In questo momento è il miglior terzino sinistro del mondo.

Tonali 6: nella fase centrale della partita perde le misure e la Lazio attacca facilmente per via centrale. Cresce nel finale di gara, recuperando alcuni palloni importanti. Può fare meglio. 

Krunic 5,5: entra in campo con la giusta determinazione, si esalta nella lotta a centrocampo. Ma tatticamente e tecnicamente commette troppi errori. 

Saelemaekers 5,5: il nazionale belga stecca una partita, può capitare. Combina poco e sbaglia tante letture di gioco piuttosto semplici.   (dal 19' Castillejo 5,5: entra in campo con poca grinta e voglia di fare, Pioli lo richiama in panchina a causa di un indurimento muscolare)( dal 47' st Maldini s.v)

Calhanoglu 7: telecomanda il cross sulla testa di Rebic per il primo vantaggio. Realizza con estrema precisione e freddezza il rigore del raddoppio. Poi mette da parte il fioretto e prende la sciabola perché la Lazio prende il comando delle operazioni e c'è da soffrire. Un giocatore determinante per il Milan del presente e anche del futuro. 

Rebic 6: la buona notizia è che riesce a sbloccarsi in campionato, le cattive sono i due gol mangiati nel finale di partita che potevano pesare tanto. Poi ci ha pensato Theo Hernandez a rendergli meno rimorsi. 

Leao 5,5: la continuità non è ancora un suo punto di forza. Corre tanto ma spesso a vuoto. (dal 29' st Hauge 6: si presenta subito con un tunnel a Marusic, dà qualità nel finale)

All. Pioli 7: non cerca mai alibi, trova sempre una soluzione ai problemi. Leader di un Milan che merita di stare in cima alla classifica. 

LAZIO

Reina 6,5: è una sorta di regista difensivo, i compagni si affidano molto alla sua bravura con i piedi. Straordinario su Rebic al 40' del secondo tempo. 

Patric 5: irruento in occasione del fallo da rigore su Rebic che indirizza la gara. Dalla sua parte la Lazio soffre tanto anche per le sue incertezze. (dal 44' st Hoedt s.v)

Luiz Felipe 6,5: qualche uscita palla al piede rischiosa, ma molto efficace negli interventi.

Radu 5,5: conferma un periodo tutt'altro che positivo. Non si macchia di grandi errori, soffre tanto quando Calhanoglu gravita nella sua zona di competenza. 

Lazzari 6: il duello contro Theo Hernandez è il più interessante ed emozionante della partita. Manuel spinge bene, specie nel primo tempo, ma nulla può contro lo strapotere dell'avversario francese. 

Milinkovic Savic 6,5: con la coda dell'occhio trova il lancio di prima che manda in porta Immobile: una giocata da campione assoluto.   (dal 28' st Akpa 5,5: con il suo ingresso in campo la Lazio perde tanto in fase di palleggio)

Escalante 5,5: ha un passo diverso rispetto agli avversari e fa troppa fatica a spezzare il gioco.   (dal 1' st Cataldi 6: leggermente meglio del compagno, specie in fase di costruzione)

Luis Alberto 7: sublime dal punto di vista tecnico, trascina la Lazio per 45 minuti al raggiungimento del pareggio. Segna il secondo gol consecutivo, il periodo difficile è alle spalle. 

Marusic 6: Controlla facilmente Saelemaekers e si propone nella metà campo avversaria con buona continuità.

Correa 6: si procura un calcio di rigore (generoso) e riesce a dare profondità alla squadra. Costretto al cambio per infortunio (dal 32' pt Muriqi 5: lento e impacciato, in questo momento è un flop totale)

Immobile 6,5: tiene sempre in allerta la difesa rossonera. Segna un bel gol che riscatta l'errore dal dischetto: Ciro risponde sempre presente. (dal 28' st Pereira 6,5: entra bene in partita, con un paio di giocatore che mettono paura alla difesa del Milan)

All. Inzaghi 5,5: la sua Lazio per 45 minuti mette alle corde il Milan mostrando un bel calcio. Poi decide di cambiare Immobile e Milinkovic e rovina tutto incomprensibilmente.