22
Parallelamente al rafforzamento di difesa e attacco, il nuovo Milan continua a seguire sottotraccia le piste per rimpiazzare per la prima metà di stagione l'infortunato Riccardo Montolivo. Dopo le rassicurazioni di Adriano Galliani sulla permanenza del giovane Bryan Cristante, nonostante la corte serrata del Benfica, i rossoneri stanno valutando alcune alternative a basso costo per rimpolpare la zona mediana del campo.

LODI VUOLE IL MILAN - Tolto Casemiro, che il Milan prende in considerazione solo come eventuale sostituto dello scontento De Jong, sono soprattutto Luca Cigarini e Francesco Lodi i calciatori seguiti con maggiore attenzione dal club di via Aldo Rossi e, in questo momento, il regista catanese appare leggermente avanti all'atalantino per una serie di ragioni. In primis i costi, perchè il giocatore napoletano, appena riscattato dagli etnei, vuole una ribalta diversa dalla Serie B e i rapporti tra il ragazzo e il presidente Pulvirenti sono ottimi (così come quelli tra il numero 1 catanese e Galliani), tali da facilitare la trattativa. 

CIGARINI COSTA - Cigarini, per quanto sia più futuribile e altrettanto apprezzato dal nuovo corso rossonero, ha una valutazione di mercato superiore (tra i 7 e gli 8 milioni di euro) ed è ancora in comproprietà tra Atalanta e Napoli, una situazione che dovrebbe essere risolta senza problemi tra le due società in favore dei nerazzurri ma che rappresenta ugualmente un piccolo contrattempo in ottica milanista. C'è infine da considerare un fattore non meno importante, legato a Cristante.
FIDUCIA IN CRISTANTE - Se il Milan deciderà di non cedere alle lusinghe portoghesi, forte della fiducia che Filippo Inzaghi ripone nel ragazzo classe 1995, dovrà inevitabilmente concedergli l'occasione di mettersi in mostra, almeno fino a quando Montolivo non si sarà ristabilito del tutto. Acquistare un giocatore come Cigarini, che dà il meglio nella sua stessa posizione (quella di regista davanti alla difesa) finirebbe per togliergli spazio. Diversamente, Lodi arriverebbe in rossonero forte di una maggiore esperienza che gli consentirebbe di accettare più facilmente il ruolo di chioccia del talentuoso Cristante.

L'ULTIMA STAGIONE DI LODI E CIGARINI A CONFRONTO: