174
Bertolacci, Bacca e ora? Il mercato del Milan non si ferma ai 50 milioni spesi per l'ex centrocampista del Genoa e per il bomber colombiano del Siviglia Carlos Bacca; Galliani vuole regalare almeno un altro attaccante, se non due, a Sinisa Mihajlovic, ma molto dipenderà anche dalle trattative in uscita. Proseguono i contatti sotterranei con Mino Raiola per Zlatan Ibrahimovic, che vuole lasciare il Paris Saint Germain per chiudere la sua carriera europea in Italia e (fonte Le Parisien) è pronto a tornare alla carica con la proprietà del club francese per chiedere un adeguamento dell'ingaggio. Una mossa per forzare la mano e che può rappresentare il preludio allo strappo che il Milan attende.
LUIZ ADRIANO O PJACA - Così come sono in arrivo novità sia sul fronte Luiz Adriano e Marko Pjaca. Per il brasiliano dello Shakhtar il prezzo è di 8 milioni di euro, come ha riferito a calciomercato.com il tecnico degli ucraini Mircea Lucescu (clicca QUI per leggere l'intervista), ma i rossoneri non vorrebbero sostenere un esborso di questo tipo considerando che il contratto del calciatore scade il prossimo 31 dicembre e c'è dunque la possibilità di ingaggiarlo a costo zero a gennaio. In alternativa, occhio alle azioni in risalita del croato classe '95 della Dinamo Zagabria Marko Pjaca. Sul ragazzo c'è il via libera di Mihajlovic e nei prossimi giorni il Milan potrebbe presentare una prima offerta di 7-8 milioni di euro, mentre la sua volontà è di circa 11-12. Rispetto a Luiz Adriano, il vantaggio di Pjaca è di avere passaporto comunitario, il che lascerebbe a disposizione una casella per un extra-UE da riempire con un centrocampista o un livello di caratura internazionale.