12
A pochi minuti da Inter-Milan, Paolo Maldini è intervenuto a Sky Sport: "Cosa chiediamo al derby? La nostra storia recente parte dal post lockdown, ci aspettiamo di continuare su questa strada. Sappiamo che sarà impossibile restare imbattuti tutto l'anno, ma abbiamo già dimostrato di poter affrontare squadre superiori a noi e ci aspettiamo di continuare ad essere coraggiosi come ha già dimostrato la squadra. E a volte quando hai coraggio la fortuna ti aiuta. Inter? Ha la rosa più completa del campionato ed è la favorita del campionato: hanno un anno di esperienza in più, un anno di Conte in più: forti sotto tutti i punti di vista.

Rinnovo Donnarumma? Se ne deve parlare e se ne parlerà. Non è l'unica situazione, abbiamo anche Calhanoglu e Ibrahimovic. Sono situazioni che stiamo già affrontando tenendo la testa sul campionato e la coppa. Saranno cose che riguarderanno noi e i loro agenti, indirettamente anche i giocatori stessi. Il Milan deve provare a tenere questi giocatori, vedremo se ci riusciremo. E' una trattativa, bisogna essere felici in due. Può non essere felice uno dei due? E' una cosa che può succedere, non ce l'auguriamo ma può succedere.

Maturazione? I ragazzi giovani sono cresciuti, quelli meno giovani hanno aiutato a crescere. I risultati hanno aiutato questa maturazione generale. Non pensiamo di essere arrivati al massimo o di essere la squadra migliore del campionato, ma ora siamo squadra. Questo coraggio che Pioli cerca di trasmettere allenamento per allenamento è la cosa che più contraddistingue in questo momento.
Avvicinati all'Inter? La scorsa stagione è stata strana, siamo arrivati a un punto della stagione con Gattuso in panchina e abbiamo preso 18-20 punti, il gap dal punto di vista del punteggio è aumentato, noi ci sentiamo più vicini a Inter, Juventus, Napoli e Atalanta. E' una convinzione che noi abbiamo, supportata dalle buone partite fatte negli ultimi cinque mesi.

Leao titolare? E' il coraggio di cui stiamo parlando, poi naturalmente ci sarà da soffrire".