9
SUMMIT AD ARCORE FRA BERLUSCONI E SEEDORF - Il presidente onorario del Milan, Silvio Berlusconi, e l'allenatore rossonero, Clarence Seedorf, si sono incontrati per un faccia a faccia ad Arcore, a Villa San Martino. Lo rivela Tuttosport: Seedorf si è recato da Berlusconi insieme al suo staff, nella settimana che precede la sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League contro l'Atletico Madrid, snodo cruciale per la stagione rossonera. Dopo i presunti malumori manifestati dal patron per la gestione del match perso malamante sabato a Napoli (presunti malumori negati da uno degli ad del Milan, Adriano Galliani, anch'esso presente alla cena di Arcore, come rivela Milannews.it), il summit di Arcore potrebbe essere stata l'occasione giusta per un chiarimento a quattrocchi fra Berlusconi, che ha voluto fortemente portare Seedorf sulla panchina rossonera, e il tecnico olandese. I due (foto pianetamilan.it) avranno anche parlato di formazione? Probabile, considerata anche l'emergenza in cui versa il reparto offensivo del Milan. 

INFORTUNI E LISTA CHAMPIONS - Ricordiamo infatti che dopo l'infortunio occorso lunedì a Robinho, per la doppia sfida con i colchoneros Seedorf può contare al momento solo su Balotelli, Pazzini, Kakà e Taarabt. Sono fuori dalla lista Champions Honda (che ha già giocato in Champions) e Saponara, che non è stato inserito nella lista. Dell'elenco degli infortunati, invece, fanno parte, oltre a Robinho, anche El Shaarawy e Birsa. 

LA FORMAZIONE ANTI ATLETICO MADRID - Quale sarà la soluzione scelta da Seedorf dopo l'incontro con Berlusconi? Nell'ambito del 4-2-3-1 adottato da Seedorf, negli ultimi giorni è spuntata l'ipotesi di un Balotelli schierato nel terzetto alle spalle di Pazzini. Un Balotelli schierato alle spalle di un'unica punta: la soluzione piacerà a Berlusconi, che per anni aveva insistito (in particolare nei confronti di Carlo Ancelotti) per vedere un Milan schierato sempre e comunque con due attaccanti?
PS: Oggi, in conferenza stampa, Seedorf ha commentato così la cena: "Era una cena dove abbiamo parlato ovviamente del futuro del Milan. C'è grande voglia di riportare il Milan in alto". E a Milan Channel: "E' stato unincontro molto bello tra persone che hanno grande feeling. Tutti vogliamo riportare il Milan in alto, anche se sappiamo che ci vorrà del tempo".