253
Rosso da 146 milioni di euro per il Milan. Obbligato a vendere un pezzo pregiato già a gennaio. I primi indiziati a essere sacrificati sul mercato in uscita restano Suso e Donnarumma, i due giocatori che oggi valgono di più e che garantirebbero le plusvalenze maggiori perché entrambi sono costati zero. I corteggiatori dello spagnolo (Lione, Marsiglia, Roma e Fiorentina) erano stati respinti in estate, quando i rossoneri avevano rifiutato l'offerta del PSG per il portiere (resta l'ostacolo rinnovo con un ingaggio top da 6 milioni di euro netti all'anno) da 20 milioni più Areola. Ora per entrambi scarseggiano gli acquirenti. 

Da tenere d'occhio anche i due acquisti dello scorso mercato invernale: il brasiliano Paquetá è sempre nei pensieri del Paris Saint-Germain di Leonardo; Piatek ha perso valore, se tornerà Pistolero sarà poi difficile rinunciare ai suoi colpi. Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, può avere mercato Romagnoli (difficile però da rimpiazzare senza un altro investimento consistente), mentre Kessie ha un'offerta dal solito Wolverhampton (in estate era praticamente fatta, prima della retromarcia).