250
Oggi è il giorno delle visite di De Ketelaere con il Milan, ma ve lo scriviamo da tempo: il belga non esclude necessariamente Ziyech. Tuttavia, i margini del doppio affare si sono ridotti con il passare del tempo, rendendo angusti gli spazi in cui Maldini e Massara possono inserirsi da qui alla fine del mercato. Il giocatore, che ha cambiato procura affidandosi a persone vicine e allo stesso avvocato di Lukaku, gradisce la destinazione Milan, ma ci sono almeno due ostacoli, di differente natura, alla buona riuscita dell'operazione. Vediamo quali. 

O COSI' O NULLA - Ziyech può sbarcare a Milano solo con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto. Sull'ingaggio il trequartista marocchino è disposto a venire incontro ai rossoneri, pur rimanendo necessario un aiutino da parte del Chelsea. Del resto, il grosso del budget è stato investito su De Ketelaere, e un'altra spesa ingente per un giocatore di alto livello non è contemplata. 
SE MESSIAS E' QUESTO... - Ieri Junior Messias, fresco di acquisto dal Crotone dopo un anno in prestito, ha fatto il bello e il cattivo tempo sulla fascia del Marsiglia di Tudor: considerando che c'è anche Saelemaekers, che De Ketelaere può giocare anche a destra e che Adli può scivolare al centro della trequarti con Diaz, serve davvero uno sforzo ulteriore sul mercato? 

NULLA DI INTENTATO - Beh, sì, alla qualità non si dice mai di no, se le risorse lo permettono anche in relazione alle esigenze degli altri reparti, come centrocampo (sostituto di Kessié) e difesa (di Romagnoli). Stando alle nostre informazioni, una nuova offensiva in questo senso è prevista nella seconda metà di agosto. Il calciomercato del Diavolo è ancora lungo...