Calciomercato.com

Milan-Giroud, avanti insieme: il piano per il rinnovo

Milan-Giroud, avanti insieme: il piano per il rinnovo

  • AA
Aveva riposato in campionato, lasciando il posto a Divock Origi, che non lo ha fatto rimpiangere all'esordio da titolare. Ma nelle gerarchie, nonostante il prossimo mercato del Milan sia già proiettato alla ricerca di un nuovo numero 9, Oliver Giroud resta davanti a tutti. Se ce ne fosse stato bisogno, lo ha dimostrato anche nella vittoria del Milan in Champions League contro la Dinamo Zagabria. Dopo un primo tempo senza brillare, sale di rendimento e non a caso i rossoneri vanno sul velluto nella ripresa. Freddo, come quasi sempre dagli undici metri per chiudere definitivamente il match. In gol, sempre su rigore, anche all'andata contro i croati in quelle che sono state le due vittorie europee di questa stagione. Successi, timbrati dal centravanti francese che permettono al Milan di avere tutto nelle proprie mani per la qualificazione agli ottavi.

ANCORA INSIEME - Quando Giroud è arrivato a Milano, non tutti erano convinti dell'effettivo apporto che l'ex Arsenal avrebbe dato a questa squadra. Il risultato è stato uno scudetto vinto anche grazie a lui. Esperienza, classe, qualche grande acrobazia e il compito ben riuscito di far dimenticare l'assenza di Zlatan Ibrahimovic. Ecco perché il Milan, nonostante i 36 anni da poco compiuti e il contratto in scadenza a giugno, non vuole che l'avventura del francese a Milano finisca. Si va verso il prolungamento, la strada sembra ormai tracciata. A meno di cambi di scena da qui ai prossimi mesi, Giroud sarà anche il prossimo anno a disposizione di Pioli. L'idea infatti è di allungare il contratto per un solo anno: il Milan e Giroud vogliono continuare insieme. 
 

Altre notizie