Calciomercato.com

  • Milan, Pioli: 'Farò ancora turn-over, come stanno Leao, Pulisic e Loftus-Cheek. Ecco cosa penso delle critiche'

    Milan, Pioli: 'Farò ancora turn-over, come stanno Leao, Pulisic e Loftus-Cheek. Ecco cosa penso delle critiche'

    • Redazione CM
    L’allenatore del Milan Stefano Pioli è intervenuto in conferenza stampa da Roazhon Park, alla vigilia della partita contro il Rennes, valida per il ritorno del playoff di Europa League. La formazione rossonera, reduce dalla sconfitta nell’ultimo turno di campionato per mano del Monza, ha ottenuto un netto successo per 3-0 nella gara d’andata disputata a San Siro giovedì scorso.

    ATTENZIONE - "Alla squadra ho detto che ci siamo presi un vantaggio meritato ma la qualificazione non è ancora raggiunta e ci sarà da lavorare da squadra dall'inizio alla fine perché il Rennes è una buona squadra. Ci aspettiamo che il Rennes provi a fare qualcosa di diverso rispetto alla partita di giovedì, non sappiamo se nelle posizioni o nell'atteggiamento. Che proverà a fare un inizio importante lo sappiamo, siamo preparati a questo", ha dichiarato Pioli in relazione all’atteggiamento della sua squadra in relazione alla partita di domani sera.

    MA QUALE TURN-OVER? - Sul turn-over e i possibili cambiamenti di formazione, dopo le critiche ricevute per Monza: "Non mi piace questa parola. C'è la gestione di un gruppo che lavora, di un gruppo che dovrà giocare 5 partite in 15 giorni. Faccio le scelte per ogni singola partita, le scelte di domenica erano dovute dai dati che avevo, dalle condizioni dei giocatori. Farò così anche domani sera, finita la partita di domani sera farò la stessa cosa per l'Atalanta. Le condizioni di Leao, Pulisic e Loftus-Cheek? Stanno tutti bene, rispetto a domenica abbiamo avuto un giorno in più di riposo. La squadra sta bene, mi sembra che siano tutti in condizione di poter giocare".

    CRITICHE - Infine Stefano Pioli, sempre nel corso della conferenza stampa della vigilia del confronto col Rennes, è tornato a rispondere sui giudizi non sempre lusinghieri che ha ricevuto nelle ultime settimane: "Va bene tutto. Lavoriamo per ottenere i risultati e se non arrivano, soprattutto se alleni una grande squadra, vieni criticato. Non è un problema".
     

    Altre Notizie