470
Rafael Leao è la stella polare di un Milan che ha appena realizzato una grande impresa vincendo lo scudetto numero 19 della sua storia. Il portoghese ha trascinato i rossoneri con quei colpi che appartengono solo una ristretta élite di giocatori. Ora Paolo Maldini e Frederic Massara vogliono accelerare le operazioni per il rinnovo del contratto alzando la posta perché ora la base d’intesa sui 4,5 milioni di euro più bonus non è più sufficiente. Pesano due fattori: in primis la querelle che vede protagonista il portoghese con lo Sporting Lisbona ma anche un finale di stagione da assoluto protagonista nella cavalcata verso il titolo. 

Ascolta "Milan, Real Madrid e Psg su Leao: la strategia di Maldini. E quell’offerta da 35 milioni..." su Spreaker.
TRA CLAUSOLA E SIRENE SUL MERCATO - La fiducia del Milan di arrivare presto a un accordo sul rinnovo del contratto con Jorge Mendes è alta ma prima bisogna attendere la cessione della società (con il fondo RedBird vicinissimo all’acquisizione del Milan). Uno step necessario e fondamentale per delineare quelli che possono essere i parametri  economici dell’operazione. Leao ha dato la sua priorità al Diavolo ma le tentazioni sono dietro l’angolo: Real Madrid e, soprattutto, Psg sono molto interessate. L’erede di Leonardo, Luis Campos, è stato colui che lo prese al Lille dallo Sporting Lisbona. Ma Maldini e Massara sanno resistere alle tentazioni, l’estate scorsa rispedirono al mittente una offerta da 35 milioni di euro dello Shakhtar Donetsk per Leao. Senza dimenticare quella clausola da 150 milioni (leggi QUI la nostra anticipazione esclusiva) che è un segnale chiaro alle pretendenti: Rafa vale parecchi soldi.