Calciomercato.com

Milan, rivoluzione in porta: dalle offerte per Donnarumma all'idea Perin

Milan, rivoluzione in porta: dalle offerte per Donnarumma all'idea Perin

  • Emanuele Tramacere
Tre portieri di primo livello, di cui due giovani, di grandissime prospettive e con un mercato vivissimo alle spalle, e uno di grandissima esperienza e garanzia di affidabilità. In casa Milan l'unico reparto in cui sembrerebbe non necessario un intervento in vista della prossima stagione è proprio quello degli estremi difensori. Il condizionale però è d'obbligo, perché proprio dal mercato dei portieri potrebbe esplodere un'incredibile valzer di operazioni.

IL PERNO DONNARUMMA - Tutto può e deve partire dalla possibile cessione di Gianluigi Donnarumma. Il Milan, è cosa nota, sta programmando almeno una grande cessione per evitare ulteriori problemi di Fair Play Finanziario e sacrificare l'estremo difensore permetterebbe, in un colpo, solo, di sistemare i conti e alleggerire il monte ingaggi. Il Manchester United e il Paris Saint Germain sono in prima fila e con un'offerta di circa 50/60 milioni potrebbe arrivare il sì all'addio con relativo risparmio dei 6 milioni di euro annui del suo ingaggio.

PLIZZARI E DONNARUMMA A. - Nel ruolo di terzo portiere, sia in caso di addio di Gigio, sia in caso di permanenza, non ci sarà più Antonio Donnarumma. Lui vuole trovare una squadra che gli dia più spazio, il Milan non si opporrà all'addio sia per risparmiare il suo ingaggio da 1 milione di euro annui, sia per promuovere, finalmente, Alessandro Plizzari. Il portiere classe 2000 è pronto, sta disputando un Mondiale Under 20 con l'Italia da protagonista assoluto e ha tanti club che lo vorrebbero acquistare. La scelta sul futuro è già presa, il Milan non vuole perderlo.

REINA? - I due Donnarumma in uscita, Plizzari promosso ma non da titolare e un ruolo quello del numero 1 della nuova formazione che sarà allenata da Marco Giampaolo che, quindi, resta ancora da definire. Sì perché nei piani del Milan c'è la possibilità di valutare offerte anche per Pepe Reina. Il portiere spagnolo è arrivato a Milano a parametro zero e anche per lui il club rossonero potrebbe realizzare una piccola plusvalenza. E martedì sono arrivate le parole del padre del portiere che, forse a sorpresa, ha aperto ad un possibile approdo alla Juventus con Sarri: "Non avrebbe problemi ad accettare".

IDEA PERIN - Non frasi dette a caso, perché nelle ultime giornate si è aperta la possibilità di uno scambio proprio con i bianconeri che porterebbe Reina a Torino (come secondo di Szczesny) e Mattia Perin a Milan nel ruolo di titolare. Per un domino che è pronto a partire, aspettando la prima mossa, del PSG o del Manchester United, per Donnarumma.

Altre notizie