Commenta per primo


Non è per rompre le uova nel paniere ai milanisti, che come tutti i tifosi sono dei sentimentali, ma l'offerta presentata da Galliani al City ci sembra un po' imprudente. Vada per l'obbligo di riscatto, ma subordinarlo alla cessione di Pato o Robinho è azzardato ed ingiusto nei confronti dei due brasiliani. Se il primi è stato frenato da infortuni a raffica, il secondo ha dato una bella mano al Milan scudettato e forse merita un po' più di considerazione.
Nella scorsa stagione, pur sbagliando tante conclusioni, ha messo in porta 14 palloni in campionato e uno in Coppa Italia. Inoltre è duttile, si sacrifica e sa creare gioco per i compagni. Non avrà il killer instinct di Inzaghi, ma siamo sicuri che vada sacrificato per il bizzoso Tevez?