27
Destinato a far discutere sempre e comunque, Mario Balotelli resta per il Milan un giocatore imprescindibile, ancora di più dall'avvento di Clarence Seedorf in panchina e il passaggio al 4-2-3-1. L'olandese vede in Supermario il perno centrale del reparto offensivo, punta di diamante chiamato a finalizzare il gioco dei compagni ma anche attaccante moderno in grado di retrocedere la propria posizione sulla trequarti per liberarsi dalle marcature più strette e per favorire l'inserimento dei compagni. Anzi, per caratteristiche Balotelli renderebbe probabilmente al meglio proprio nella posizione di trequartista centrale alle spalle di un uomo d'area alla Pazzini, magari con qualche anno in meno del giocatore toscano. 

L'ATTACCANTE LO MANDA UN GRANDE EX - In un passato nemmeno troppo lontano, si è parlato più volte della sponsorizzazione da parte del grande ex Van Basten sul bomber islandese dell'Heerenveen Alfred Finnbogason, 25 anni, un contratto in scadenza a giugno 2015 e un addio a giugno annunciato da tempo. Autore di 20 gol in 19 presenze in Eredivisie, può rappresentare il profilo ideale di attaccante che cerca il Milan, visto che Matri non ritornerà in rossonero dopo il prestito alla Fiorentina e il giovane Petagna è ancora troppo acerbo. Ma, in attesa di conoscere i piani di Seedorf per la stagione che verrà, la prima missione del nuovo allenatore sarà di cercare di impedire un addio dello stesso Balotelli dopo il Mondiale. In Premier League, Arsenal e Chelsea, alla ricerca di un giocatore di spessore per il reparto avanzato, continuano a monitorare la situazione e non avrebbero problemi a presentare la prossima estate un'offerta importante a rossoneri e al calciatore per riportarlo in Inghilterra.
 
Get Adobe Flash player