263
La trattativa per il prolungamento del contratto di Calhanoglu con il Milan ha sempre più le sembianze di una partita a scacchi. Gli sfidanti si studiano a lungo in attesa di una mossa strategica. Che, in questo caso, è arrivata dal nazionale turco. Hakan sta valutando concretamente con il suo agente la possibilità di abbassare l'iniziale richiesta da 6 milioni di euro pur di favorire l'accordo con il club rossonero. Si lavora a fari spenti in quel di via Aldo Rossi, l'importanza dell'operazione impone una giustificata cautela. Ma qualche segnale è arrivato negli ultimi giorni, lo stesso giocatore avrebbe confidato agli amici di vedere il suo futuro in rossonero.

SUMMIT FISSATO - Dal gelo dei mesi scorsi a una prova di avvicinamento. Fonti vicine alla società ribadiscono che la proposta fatta all'agente di Calhanoglu è figlia di attente valutazioni e considerata la migliore possibile in relazione al valore del giocatore e al momento storico che sta attraversando il mondo del calcio. La cifra si aggira sui 3,5/4 milioni e non sono previste deroghe importanti come successo qualche mese fa con Ibrahimovic. Secondo quanto appreso in esclusiva da calciomercato.com, tra 15/20 giorni l'entourage di Calhanoglu arriverà in Italia per un meeting con Massara e Maldini. Una sorta di incontro decisivo per capire se andare avanti insieme o meno. Le percentuali di un accordo, rispetto a qualche settimana fa, sono in rialzo ma non è ancora stata scritta l'ultima parola. Il Milan spera ancora, la risoluzione di questo caso spinoso non è così lontana.