170
La corsia di destra come quella di sinistra. Per un salto di qualità capace di dare imprevedibilità, spunti nuovi e maggiori soluzioni offensive in campo. Il Milan ragiona e pensa a un esterno d'attacco per l'estate. Saelemaekers e Messias convincono in fase di manovra e costruzione, ma in via Aldo Rossi si cercano gol e incisività in area di rigore. 
 
IL BILANCIO - Si è detto più di una volta. Il Milan formato scudetto nasce nel gennaio 2020 con il ritorno di Ibra e gli innesti di Kjaer e Salemaekers. Un mix di qualità, esperienza e freschezza. Proprio il belga, si è rivelato un jolly fondamentale nello scacchiere di Stefano Pioli. Dall'inizio o a gara in corso. I numeri sull'impiego in stagione sono con lui, con 2.080 minuti suddivisi in 38 apparizioni. Il rendimento in fase realizzativa un po' meno: 2 reti (Salernitana e Genoa in Coppa Italia) e 3 assist. Alexis è una bella sorpresa, ma il Diavolo cerca maggiore concretezza davanti al portiere. Esempio? Il pallone del k.o. sprecato nel finale della partita del Maradona, contro il Napoli. Discorso simile per Messias, nei fatti a disposizione di Pioli da metà novembre (prima, l'infortunio muscolare e solo un quarto d'ora in campo nella sfida contro l'Atalanta). Per l'ex fattorino brasiliano, presentatosi al mondo Milan con l'exploit del Wanda Metropolitano (gol di testa decisivo nella vittoria esterna contro l'Atletico), finora sono 1.328 i minuti giocati (suddivisi in 23 presenze), con 5 reti a impreziosire le statistiche.
 
IL FUTURO - Un nome forte per l'estate è quello di Domenico Berardi (che piace molto a Pioli), autore fin qui di una stagione straordinaria: 12 gol e 14 assist in 26 partite di campionato. Numeri top, in evidenza tra gli appunti di Maldini e Massara. Con un motivo in più che potrebbe spingere all'acquisto dell'esterno del Sassuolo: "Mimmo" ha segnato finora 10 gol in carriera al Milan, sua vittima preferita in Serie A. Altro profilo: Noa Lang, baby prodigio olandese tutto dribbling in forza al Brugge. Classe '99 ex Ajax (39 gare giocate in stagione, 8 gol e 13 assist), è tornato di moda pochi giorni fa, dopo lo scatto in macchina condiviso nelle stories di Instagram: la canzone intitolata "Maldini" affiancata dalla frase "Chi sa, sa…". Forse, il segnale di una trattativa pronta a partire. Il Diavolo ragiona. Un altro profilo caldo è quello di Steven Bergwijn, esterno di fantasia in forza al Tottenham. Con un intreccio. L'olandese è seguito dall'agenzia Muy Manero, la stessa di Botman, suo connazionale.