461
Il Milan ci riprova. Negli scorsi anni i rossoneri hanno abituato a colpi esotici, andando a prendere giocatori sconosciuti al grande pubblico, rivelatisi poi ottimi affari. L’ultimo di questa lista potrebbe essere Raphael Onyedika, centrocampista del Midtjylland e primo obiettivo ora per prendere lo scettro di sostituto di Kessie.

OFFERTA - Classe 2001, il nigeriano risponde a tutte le caratteristiche del mediano che Maldini e Massara stanno cercando. Giovane, fisico, dal prezzo ragionevole e con grandi margini di crescita. Inoltre l’ormai famosa norma del decreto crescita potrebbe rendere l’affare ancora più conveniente per entrambe le parti. Il ragazzo è sotto contratto fino a giugno 2026 ed è valutato oltre 8 milioni. Il Milan ha offerto 4 più bonus, troppo poco per ora, ma i rossoneri potrebbero riprovarci.

CARRIERA – Onyedika è solo l’ultimo talento lanciato dalla squadra danese. Arrivato a 19 anni dall’Ebedei, squadra nigeriana che fa da satellite al Midtjylland, ha debuttato con la U19 dimostrando subito di avere stoffa. Per questo l'anno successivo si trasferisce al Fredericia in Seconda Divisione, dove inizia a giocare tra i pro. Dopo l’anno in prestito, ecco il ritorno alla base e la prima, vera, stagione da titolare.
CARATTERISTICHE – Nell’annata 2021/2022 si prende il palcoscenico. Raphael gioca con regolarità, vince la Coppa di Danimarca e viene votato “Young Player of the Season”. Le sue caratteristiche ne fanno un giocatore utilissimo, moderno e che sa combinare entrambe le fasi. Forte fisicamente (è alto 184 cm), si tratta di un centrocampista difensivo, più distruttore che creatore. Non è un caso che abbia giocato anche da centrale, ruolo nel quale ha iniziato. Bravo comunque con il pallone tra i piedi, nella scorsa stagione ha sfiorato il 90% di precisione nei passaggi, dimostrando buone abilità sia nel corto che nel lungo. Può migliorare negli inserimenti, con e senza palla.

NUMERI - Nel 2021/2022 ha chiuso con 22 presenze, 2 gol e un assist. È però quando gli altri hanno il possesso che dà il suo meglio. Abile pressatore, si sposerebbe alla perfezione con i movimenti che Pioli chiede ai suoi centrocampisti. È stato il settimo per tackles riusciti nello scorso campionato, ha recuperato oltre 300 palloni, dei quali la metà nella metà campo avversaria. Una forza della natura che deve limare qualche intervento e qualche giallo di troppo, ma che rientra a pieno nell’identikit che Pioli aveva tracciato. “Voglio un giocatore esplosivo e intelligente”, aveva detto l’allenatore rossonero. Onyedika ha lanciato la sua candidatura.