Calciomercato.com

  • Milanmania: Pioli, ma quale turnover... visto Inzaghi? A Monza la pietra tombale

    Milanmania: Pioli, ma quale turnover... visto Inzaghi? A Monza la pietra tombale

    • Andrea Longoni
    E' arrivata l'ennesima figuraccia stagionale: in un periodo positivo il Milan cade e anche male, con tantissime responsabilità del suo allenatore Stefano Pioli.

    Il turnover contro il Monza non era proprio necessario, soprattutto dopo il 3-0 contro il Rennes che permetterà di giocare il ritorno senza grandi paure. Non aveva senso partire con quella formazione: al massimo si sarebbe potuto optare per un turnover ragionato, graduale, non così massiccio. Le spiegazioni date da Pioli non convincono: Leao aveva un problemino, ma poi l'ha messo in campo. Pulisic affaticato? Ma poi ha giocato e tra l'altro anche molto bene. Poi l'errore evidente di aver schierato titolare Thiaw. Quando un giocatore rientra da un infortunio di quasi 3 mesi, fa 10 minuti la prima, poi 20, poi 30, poi magari un tempo e allora sì la gara da titolare. Tra l'altro parliamo di un calciatore alto quasi 2 metri e con un fisico importante, che quindi necessita di un tempo maggiore per ritrovare la condizione. Rientrato 3 giorni prima dopo oltre 80 giorni di stop, davvero è stato messo nelle condizioni di fare brutta figura.

    Poi con scelte del genere rischi di trasmettere un messaggio pericoloso alla squadra e cioè che anche con tante riserve la partita la porti a casa senza grandi problemi. Eppure era una gara importante che poteva permettere al Milan di scavalcare la Juve: ricordiamo che il secondo posto garantisce un pass per la Supercoppa italiana, quindi possibilità di vincere un trofeo e certezza di incassare dei milioncini.  E come spesso capita, quando i rossoneri perdono, perdono male: 4 gol presi da una squadra che in questa stagione ha sempre fatto fatica a segnare. Jovic ci ha messo del suo: ma in quel momento il Milan era già sotto di 2 reti. 

    Con 31 subite la fase difensiva è pessima: soltanto 8 squadre su 20 hanno fatto peggio in Serie A. Per quanto mi riguarda è la pietra tombale sul futuro di Pioli: ritenevo che il suo ciclo fosse arrivato alla conclusione già prima, ecco da ieri il mio pensiero purtroppo ne esce rafforzato.
    Dagli errori bisogna imparare: tante volte l'allenatore ha optato per il turnover, salvo poi vedersi costretto a rimediare all'intervallo con doppio o triplo cambio. Inzaghi con la Salernitana ha scelto una strategia diversa: fa giocare i titolari, sistema la partita, poi li fa riposare. Non ci sono scuse che tengano. Anche la dirigenza non è esente da colpe: se fosse arrivato un centrale a gennaio, ieri Thiaw non avrebbe giocato. In ogni caso, Pioli avrebbe potuto scegliere Simic oppure Theo, con Terraciano a sinistra.

    Male, malissimo: e così non si va da nessuna parte.
     

    Altre Notizie