Commenta per primo

Che Milano e San Siro possano riabbracciare e riospitare una finale di Champions League, ad oggi, è da considerarsi impossibile. Riospitare l'evento più importante dell'Europa calcistica rimane un miraggio. 

Riprova ne siano le foto allegate a questo articolo, che testimoniano come la sala stampa dello stadio San Siro sia un vero e proprio container. E se a questo si aggiunge che la rete wireless è presente da poco e non funziona nemmeno in modo ottimale, ecco capire come lo stadio non sia all'altezza di un evento del genere.
 
Riprova ne sia lo sbigottimento dei giornalisti e colleghi stranieri, che quando arrivano allo stadio si ritrovano spesso spaesati. Piccolo particolare: la sala stampa esterna allo stadio costringe i giornalisti a salire in tribuna stampa, scendere e ritornare su per seguire le conferenze stampa degli allenatori.
 
Tempo fa Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo, aveva annunciato la candidatura di Milano ad ospitare la finale di Champions 2015; tesi avallata, di lì a poco, anche dall'assessore allo sport del Comune di Milano, Chiara Bisconti, e dal Sindaco Giuliano Pisapia: i prossimi saranno mesi decisivi, durante i quali Milano dovrà offrire tutte le garanzie necessarie per convincere l'Uefa. Non siamo partiti con il piede giusto, anche se tutti noi ovviamente speriamo che la città possa tornare ad ospitare l'evento. L'ultima volta fu il 23 maggio 2001: Bayern Monaco-Valencia 5-4 ai calci di rigore.