Commenta per primo
Una notte folle, di quelle che nessun tifoso dell'Inter dimenticherà mai, ma incollati ai teleschermi sabato sera c'erano anche tantissimi tifosi genoani con Diego Milito ancora nel cuore. Lui, il Principe, non ha deluso nessuno. Grande soddisfazione ovviamente nella dirigenza del Grifone. Chi lo ha conosciuto bene è ovviamente Beppe Sculli, suo compagno di squadra ma soprattutto suo grande amico. L'attaccante calabrese l'altra notte era proprio sulle tribune del Bernabeu per tifare il Principe. 'E' stata una soddisfazione bellissima - spiega Sculli -, una notte davvero speciale. Sono molto contento per Diego e Thiago Motta, due nostri ex compagni che dentro lo spogliatoio hanno lasciato grandi ricordi. Si meritano questa soddisfazione'. Poi il suo pensiero su Milito. 'Era forte anche quando giocava con me - continua Sculli -, in campo parlava anche con le mani, ci chiedeva la palla in un determinato punto e poi faceva quello che voleva. Certo ora ha dietro giocatori ancora più forti, ma non scorderò mai quanto era bello stare al suo fianco. E poi Diego è davvero una persona umile, poche parole e tanti fatti il suo motto. Quando uscivamo alla sera c'erano sempre le nostre famiglie, per lui andare fuori spesso era un peso, preferiva stare a casa e guardare la televisione. Insomma, le pantofole prima di tutto. Con lui sono rimasto amico e ne vado orgoglioso, è davvero un grande in tutti i sensi'. (Gazzetta del Lunedì)