14
"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia"".

La favola di Denis Franchi è cominciata con il caldo e le passioni dell'estate e non sembra voler finire con l'appropinquarsi dell'autunno, anzi: i primi cali di temperatura e l'imbrunire delle foglie hanno dato vigore a questa storia da fratelli Grimm, con il portiere italiano classe 2002 che a soli 16 anni sta provando a conquistare la Tour Eiffel, dopo essersi guadagnato la chiamata del Paris Saint Germain in seguito ad alcune ottime stagioni disputate in Promozione con il Prata Falchi, club della provincia di Pordenone, e con l'Udinese Under 17.

ESORDIO DA SOGNO, PUO' DIVENTARE IL TERZO DEL PSG - Nel giorno del debutto con l'Under 19 dei parigini, è successo infatti quello che nemmeno nei sogni più reconditi Franchi aveva osato immaginare: nemmeno quando è passato dal campionato di Promozione al Parco dei Principi, nemmeno ora che ha tutte le carte in regola per diventare il terzo portiere dei francesi dietro a fenomeni come Keylor Navas e Sergio Rico. Il suo indimenticabile esordio nelle giovanili, dopo aver visto da vicino negli allenamenti campioni come Cavani, Neymar e Mbappè, è culminato con un rigore parato nella gara di campionato contro l'Amiens, poi finita 1-1.

NEL SOLCO DI BUFFON, ORA LA CHAMPIONS - Il massimo per ogni estremo difensore che si rispetti, nel solco di Gigi Buffon, che lo ha consigliato dopo l'esperienza dell'anno scorso: decisivo con vari interventi fino allo scadere, esaltato dagli ultrà presenti nel piccolo stadio poco distante dal centro di allenamento parigino, fondamentale nel neutralizzare al 26' un cucchiaio mal riuscito del tiratore dell'Amiens. Non male per l'italiano, che ha sottoscritto a luglio un contratto fino al 2022: il PSG lo aveva notato nell'ultima stagione e acquistato dopo un torneo primaverile a Nantes, giocato con la primavera dell'Udinese, e gli farà disputare la Youth League, la Champions dei giovani. Per continuare a scrivere le pagine di una favola che può diventare eterna. 

@AleDigio89