"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia"".

Gli amanti dei cartoni animati, in particolare della notoria sitcom animata statunitense creata dal fumettista Matt Groening nel 1987, "I Simpson", non possono non sobbalzare dalla sedie quando sentono il nome Max Power: questo è infatti il mitico pseudonimo adottato dal protagonista della serie, Homer Simpson, quando decide di cambiare nome e di trasformarlo per garantirgli più mordente, trasfigurandolo in italiano in "Massimo Potere". Ma curiosamente Max Power è anche il nome di un calciatore, centrocampista classe '93 in forza al Sunderland e militante nella League One  inglese, la seconda serie, salito alla ribalta delle cronache in queste ore.

MAX POWER, ALIAS HOMER SIMPSON - Ma andiamo con ordine: Homer Simpson, nel tredicesimo episodio della decima serie, approfitta della morte di un personaggio di una serie televisiva molto amata con il suo stesso nome per cambiare il proprio, visto che quello vero era diventato frutto di sfottò e prese in giro. Niente di più facile che utilizzare un phon alla massima velocità per adottare una nomenclatura d'impatto, grazie alla quale entra nelle grazie del suo capo, il Signor Burns. Dopo aver combinato una serie di danni, Max decide nuovamente di cambiare nome, ripristinando il vecchio Homer Simpson.

MAX POWER, IL RE DELLE ESPULSIONI - Il Max Power del Sunderland si è voluto distinguere per un'altra impresa, che comunque ha dato risonanza al nome portato alla ribalta dai Simpson: dopo 20 turni disputati, il centrocampista, arrivato in estate dal Wigan, ha giocato appena 12 partite per le troppe espulsioni. Otto gare lontano dal campo causa rossi e altre ancora da scontare, un record ineguagliabile: Power è stato espulso con rosso diretto in tre delle ultime quattro gare che ha giocato da titolare. Prima una squalifica di tre giornate, poi di quattro, infine di cinque: le prime due espulsioni sono inoltre arrivate dopo solo 19' e 23'. Dodici giornate totali di squalifica, appena una in meno delle 13 che ha potuto disputare: e pensare che prima di questa stagione non era mai stato espulso. Ma probabilmente il richiamo di Homer Simpson lo ha pungolato, fino a voler raggiungere notorietà. Nella maniera più "simpsoniana" possibile. 

@AleDigio89