1045
La Croazia è la prima semifinalista dei Mondiali in Qatar! La squadra di Dalic supera a sorpresa il Brasile ai calci di rigore in una partita mozzafiato: 0-0 dopo i tempi regolamentari, Neymar sblocca nel recupero del primo overtime (77 gol in nazionale, agganciato Pelé come miglior marcatore all time dei verdeoro), ma nella seconda extra frazione Petkovic pareggia i conti. Ai rigori è ancora protagonista assoluto il portiere croato Dominik Livakovic, che para il penalty di Rodrygo e, grazie anche all'ultimo palo colpito da Marquinhos, regala l'impresa ai suoi, mentre il Brasile sbatte ancora contro la maledizione europea (dal 2002 sempre eliminato da formazioni del Vecchio Continente). La Croazia affronterà in semifinale l'Argentina, vincente anch'essa ai rigori contro l'Olanda.

0-0 DOPO 90' - Dalic punta a sorpresa su Pasalic dal primo minuto, mentre Tite dà fiducia a Richarlison. La Croazia alza bene il muro e il Brasile fatica a trovare spazi. Dopo una potenziale occasione per Perisic, è Vinicius a provarci senza però impensierire troppo Livakovic. L'intensità sale e ne scaturiscono due ammonizioni, Danilo da una parte e Brozovic dall'altra, mentre Neymar prova in due occasioni a farsi vedere. Il primo tempo si chiude senza altri particolari sussulti, mentre la ripresa si apre con il Brasile subito pericoloso e Livakovic protagonista: il portiere croato prima sventa il tentativo di autogol di Gvardiol, poi si oppone a Vinicius. I verdeoro nell'occasione reclamano un rigore per mani di Juranovic, ma l'arbitro Oliver non concede e il VAR conferma la decisione. Livakovic si conferma ancora opponendosi a Paquetà e Neymar in quattro occasioni. Ci provano anche Militao e il subentrato Antony, sempre senza successo, e si va così ai tempi supplementari. Per il Brasile è il primo 0-0 al termine dei 90' in un'eliminatoria diretta dalla finale di USA '94.

SUPPLEMENTARI E RIGORI - Allo scadere del primo overtime serpentina clamorosa di Perisic che libera al tiro l'ex compagno all'Inter Brozovic, ma il centrocampista calcia alto da buona posizione. Risponde dall'altro lato Danilo, ma il difensore brasiliano colpisce male. Serve la giocata del campione per sbloccare l'incontro è questo arriva nel minuto di recupero del primo tempo supplementare, grazie a Neymar: l'asso del PSG prende palla e avvia l'azione, chiede e ottiene l'uno-due con Paquetà in area, salta anche Livakovic e insacca per l'1-0. O Ney sale così a 77 gol in nazionale, agganciando Pelé come miglior marcatore nella storia della nazionale verdeoro. La Croazia le prova tutte nella seconda extra frazione e Dalic manda in campo anche Budimir, ma a riprenderla è un sostituto entrato in precedenza: al 117' Petkovic raccoglie l'assist dalla sinistra di Orsic calcia trovando la deviazione di Marquinhos che beffa Alisson per l'1-1. A difenderlo ci pensa ancora Livakovic, che respinge la conclusione di Casemiro nel recupero del secondo tempo supplementare. Si va ai calci di rigore: Vlasic segna e Livakovic para quello di Rodrygo; ok al secondo giro sia Majer che Casemiro, come Modric e Pedro al terzo. Il quarto giro è quello decisivo: Orsic insacca a fil di palo, mentre Marquinhos spara sul palo per la gioia della Croazia che vola in semifinale!
DOPO LA PARTITA RIMANI SU CALCIOMERCATO.COM PER L'ANALISI DI GIANNI VISNADI PER 100ESIMO MINUTO