246
Già alla sfida del dentro o fuori, alla seconda giornata del Mondiale in Qatar 2022. La Germania di Hans Flick si salva all'83' alle 20, nel match dell'Al Bayt Stadium di Al Khor, valido per il secondo turno del Gruppo E, dopo l'incredibile sconfitta dell'esordio contro il Giappone: 1-1 in rimonta contro la Spagna di Luis Enrique, reduce dalla goleada inferta alla Costa Rica ma incapace di chiudere i conti per il passaggio agli ottavi con una giornata di anticipo. Il pari confezionato da Morata e Fullkrug, veri 9 subentrati dalla panchina e decisivi al posto dei compagni non di ruolo, rimanda tuto all'ultima giornata, quando alle due squadre europee basterà battere rispettivamente Giappone e Costa Rica per volare agli ottavi a braccetto. Partita al cardiopalma, tra due delle migliori nazionali europee e date per favorite per la vittoria della competizione. Dopo la clamorosa sconfitta arrivata in mattinata da parte dei nipponici contro i centroamericani, un ko per i tedeschi avrebbe significato eliminazione a un passo mentre un pari lascia grande speranza.  Tornano Carvajal e Goretzka dal 1' ci sono Muller e Asensio da 9. Ci prova subito Dani Olmo da fuori, Neuer devia sulla traversa, dopodiché Simon salva su Gnabry, seppur in fuorigioco. L'attaccante del Bayern si rende ancora pericoloso prima che Ferran Torres si divori il gol del vantaggio, anche lui in offside, così come per lo stesso motivo viene annullata la rete di testa di Rudiger. Simon salva ancora su Kimmich, poi la sblocca Morata, con un delizioso tocco su assist di Jordi Alba. Asensio va vicino al bis, prima delle proteste tedesche per un fallo di mano in area da parte di Busquets. Nel finale pareggia l'altro 9 Fullkrug, per un pari che va bene a tutti.