Commenta per primo

Le voci su un presunto interesse della futura nuova proprietà della Roma per José Mourinho arrivano anche a Trigoria, dove Vincenzo Montella, nella conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Lecce, spiega: "Mourinho? Non mi turbano le voci sull'arrivo di allenatori possibili o ipotetici. Mourinho è un grande, la sua storia parla da sola, ma io penso solo a fare bene fino a giugno. Ripeto, le voci non mi turbano".

Per Lecce, Montella, che deve fare a meno dello squalificato Totti, può contare su Pizarro: "Pizarro sta meglio, si è allenato ieri e oggi. Avverte ancora qualche fastidio, e non è detto che domani giochi. Greco vice-Pizarro? Ha fatto ottime cose, ma come caratteristiche generali lo vedo un po' diverso. Noi, comunque, dobbiamo saper fare a meno anche di un giocatore importante come Pizarro".

Fra i convocati c'è anche Menez, che però non è al meglio: "Vediamo, è convocato. Valuteremo le sue condizioni. Io ci conto perché è uno di quelli che ti può fare la differenza. A livelllo assoluto non si discute, però bisogna sempre valutare gli equilibri di squadra. Io lo vedo come trequartista, perché sa giocare in tutte le posizioni alle spalle della punta. E' squalificato in Champions? Non ha importanza, noi dobbiamo solo pensare al Lecce e le scelte saranno fatte in funzione di questa partite. Ci giochiamo molto in queste prossime partite, ne siamo consapevoli. Ma è giusto pensare a una partita alla volta, preparandoci al meglio".

Infine, sui casi Mexes e Adriano: "Mexes non so se ha firmato per il Milan. Io lo valuto per quello che fa in campo e durante l'allenamento. Penso che abbia dimostrato di essere attaccato a questa maglia. Negli anni scorsi ha avuto offerte importanti ed è rimasto, non credo che sarà influenzato da questa situazione. Adriano è infortunato, deve recuperare. Ci vorrà un po' di tempo. Lo valuteremo senza farci condizionare dal suo passato per capire se può darci una mano oppure no".