Calciomercato.com

  • Monza, le pagelle di CM: Ciurria a due facce, Di Gregorio salva tutto

    Monza, le pagelle di CM: Ciurria a due facce, Di Gregorio salva tutto

    • Tommaso Fefè
    Lazio – Monza 1-1

    Di Gregorio 6,5: spiazzato da Immobile, poi non deve piu fare grandi interventi fino all’87°, quando con un guizzo in uscita salva il risultato, rubando il pallone dai piedi di Immobile prima che calci in porta.

    Izzo 5,5: va in difficoltà nei raddoppi su Zaccagni. Si innervosisce inutilmente anche dopo aver preso il giallo. (dal 23’s.t D’Ambrosio 6: spegne le velleità offensive dei biancocelesti con molta più lucidità e ordine del compagno)

    Pablo Mari 6: fa buona guardia su Immobile a cui concede poche occasioni.

    Carboni 6: non deve faticare tanto, perché trova dal suo lato un Isaksen non molto ispirato.

    Ciurria 6: non tiene quasi mai Zaccagni nell’1v1(infatti regala il rigore alla Lazio stendendo proprio il 20 biancoceleste). Molto meglio quando si propone in avanti, dove riesce a creare diversi pericoli dalle parti di Provedel, come l’assist per l’1-1. (32’s.t. Birindelli 6: non ha grandi occasioni per lasciare il segno, perché a quel punto della partita il Monza bada più a difendere il punto guadagnato che a provare a farne 3)

    Pessina 6: deve limitare Luis Alberto, ma per farlo sacrifica quasi del tutto la sua fase offensiva, partecipando poco alla manovra dalle parti dell’area avversaria. Prestazione comunque solida e ordinata.

    Gagliardini 7: perfetto il tempo di inserimento per il gol dell’1-1. Fa un gran lavoro anche in interdizione, limitando l’azione di tutta la catena destra della Lazio.

    Kyriakopoulos 5,5: Dal suo lato la Lazio spinge poco. Ma non è che lui faccia tanto di più per provare a prendere d’infilata gli avversari.

    Colpani 6: quando si alza accanto a colombo e si inserisce da dietro, soprattutto nel primo tempo, manda parecchio in confusione la retroguardia biancoceleste.

    Mota 6: la sua azione tra le linee fa saltare spesso il filtro del centrocampo, costringendo la linea laziale a ripiegare e liberando spazio per l’inserimento dei compagni. (dal 23’s.t. Vignato 5,5: non un ingresso in campo determinante. Tocca pochi palloni perché si propone poco in fase di manovra)

    Colombo 5: si schiaccia troppo sul proprio marcatore, rimanendo imbrigliato dentro l’area senza grosse possibilità  di rendersi pericoloso. Vero pure che nonostante la mole di gioco creata da tutta la squadra, di palloni puliti lì in mezzo gliene sono arrivati pochi. (38’s.t. Maric sv.)



    All.: Palladino 6,5: gioca bene il Monza, senza paura e senza andare in difficoltà contro il palleggio della Lazio. La sua squadra è ormai una realtà affermata in questa Serie A

    Altre Notizie