52
Ci sarà ancora la Juventus nel futuro di Alvaro Morata. L’attaccante spagnolo, intervistato da As, ha voluto fare chiarezza: “Questa settimana mi ha chiamato la Juventus, ho parlato con il direttore sportivo (Cherubini ndr). Fino a quando tutto non sarà ufficiale non posso dire nulla. Cosa è cambiato con l’arrivo di Allegri? In realtà è tutto come prima. E’ stato un anno particolare, dopo dieci anni non eravamo abituati a vivere una stagione del genere.  Speriamo la prossima sia migliore. Ci sono mancati molto i nostri tifosi, lo stadio della Juve è lo stadio della Juve, per chi viene per giocarci con i tifosi è tutta un’altra cosa”.

LO SCONTO – Dopo il primo anno di prestito al costo di 10 milioni, la Juve ha due opzioni: riscattare Morata per 45 milioni o rinnovare il prestito per altri 10 milioni, posticipando il diritto di riscatto alla prossima stagione per 35 milioni. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com i bianconeri vorrebbero abbassare qualcosa  sulla cifra del prestito, mentre l’Atletico Madrid è più propenso ad aprire le porte a uno sconto sulla cifra del riscatto. Parti al lavoro dunque, ma alla fine si arriverà alla fumata bianca.