153
Per festeggiare i suoi 74 anni l'ex presidente dell'Inter, Massimo Moratti è stato intervistato da Radio Sportiva con cui ha parlato a lungo dei temi più caldi di casa nerazzurra. Dal caso Icardi alla scelta di Conte ecco il Moratti-pensiero.

ICARDI - "Caso Icardi? Ho trovato la cosa del tutto inutile, potevano aspettare almeno la fine dell'anno per suscitare tutto questo casino. Marotta Spero che con pazienza abbia la capacità di rimettere l'Inter su un piano più alto di quello attuale, seppur non credo sia facile".

CONTE, MOURINHO E... GASPERINI - "Conte all'Inter? Non so giudicare ma potrebbe andar bene. Gasperini? Con me era partito molto male e quindi non si poteva fare altro che così. Con il tempo e con un ambiente ottimo ha saputo dimostrare le sue doti. E' bravissimo. Se Mou andasse alla Juve? La vita può anche portarti a fare cose diverse da quello che pensavi, in questo caso la prenderei male". 

SUNING - "Suning? Sono persone cortesi e gentili con me. Abbiamo ogni tanto degli scambi di informazioni ma nulla più. Zhang sta facendo uno sforzo notevole per portare avanti questa cosa. Non mi manca il calcio, forse mi manca l'abitudine di stare in mezzo alla gente ma mi piace seguire l'Inter da tifoso e sportivo".

I DUE RONALDO - "Stimo molto entrambi i Ronaldo. Quello dell'Inter faceva cose incredibili, quello della Juve si è costruito con una volontà fortissima, sono entrambi molto bravi" 

I RICORDI - "Inter del triplete? Quello è il ricordo più piacevole, ma ci sono stati anche altri anni meravigliosi che fanno parte di un'avventura bellissima. Con affetto ricordo molti allenatori, con stima direi Mourinho e Mancini. Hodgson persona fantastica".