211
Massimo Moratti, ex patron dell'Inter, parla dei nerazzurri, e non solo. 

SU MOURINHO - "Seguo il campionato con grande attenzione, Mourinho ha ravvivato il campionato, è partito molto bene - dice Moratti, intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli -. La Serie A ha una squadra in più, la Roma, che punterà allo Scudetto. Uno come Mourinho non punta al terzo posto. Josè non lo dirà mai, ma è lì". 

SU RONALDO E CRISTIANO RONALDO - "In Italia abbiamo visto Ronaldo e Cristiano Ronaldo. Sono calciatori diversi ma Ronaldo è tra i 4-5 più forti della storia del calcio. CR7 si è costruito, ha merito, ha fatto bene, ma non ha il talento di Ronaldo. Il brasiliano era un vero privilegio".

SU INTERSPAC - "L'azionariato popolare? Non so se si potrà arrivare alla gestione, ma credo che il futuro dell'Inter si baserà sulla passione. Ed il movimento di azionariato popolare è passione. Si andrà per step, al momento è già importante essere presenti. Io? No, ho fatto il mio tempo...". 
SU INZAGHI - "Inzaghi, con pazienza ed intelligenza, ha trovato calciatori funzionali al bel gioco che stiamo vedendo. L'abbraccio con Correa lo testimonia".

SU INSIGNE - "Mi farebbe piacere vedere Insigne con la maglia dell'Inter. Lo avrei voluto, avrebbe fatto bene e ne sono certo. Lorenzo è uno bravo davvero". 

SU SPALLETTI E IL NAPOLI - "Spalletti è molto bravo ed il Napoli ha calciatori di classe, Insigne su tutti. Credo che gli azzurri potranno combattere per il titolo. Il campionato sarà divertente, bello ed emozionante".