Commenta per primo

Ogni settimana Calciomercato.com fa il punto della situazione per analizzare i principali errori arbitrali in Serie A, aggiornando una classifica 'virtuale' senza sviste che tenga conto solo di quelle che hanno inciso sui risultati. Ovviamente il prodotto finale va preso con le pinze, in quanto ci sono troppe variabili in gioco.

Ecco l'analisi delle partite giocate nel week-end (25ª GIORNATA).
Bari-Genoa 0-0 (Peruzzo): Castillo segna a gioco fermo dopo essersi appoggiato su Kaladze nello stacco aereo.
Brescia-Lazio 0-2 (Giannoccaro): il tocco di mano di Lichtsteiner era da rigore, possibile penalty anche per l'intervento di Sculli su Eder.
Cagliari-Chievo 4-1 (Tozzi): non c'è fuorigioco sugli ultimi due gol segnati dai sardi.
Catania-Lecce 3-2 (Romeo): regolari le due reti degli ospiti, inesistente la punizione da cui nasce il gol-vittoria di Lodi.
Cesena-Udinese 0-3 (Orsato): Von Bergen ammette di aver fatto fallo su Sanchez in occasione della punizione che porta al vantaggio di Di Natale.
Juventus-Inter 1-0 (Valeri): fischiati pochi falli, utilizzando da ambo le parti lo stesso metro di giudizio all'inglese. Regolare il gol-partita di Matri, tenuto in gioco da Cordoba.
Milan-Parma 4-0 (De Marco): gara correttissima, senza ammoniti. Ci poteva stare un rigore per la deviazione col braccio largo di Valiani in barriera sulla punizione di Ibrahimovic.
Palermo-Fiorentina 2-4 (Russo): sul 2-1 Acquah segna a gioco fermo sul cross di Miccoli, fermato per un fuorigioco che non c'era. Nocerino chiede un rigore, ma Camporese prende la palla.
Roma-Napoli 0-2 (Bergonzi): la terna arbitrale non vede il doppio sputo tra Rosi e Lavezzi, entrambi a rischio prova tv. Dossena rischia il rosso per un gomito alto su Taddei, ma non viene neanche ammonito così come Rosi, autore di un fallo di mano al limite su Cavani. Giusto il rigore del vantaggio: Hamsik cade in area dopo essere stato toccato in corsa da Juan, nella trasformazione la palla aveva già superato la linea di porta prima del tap-in di Cavani (altrimenti sarebbe stato da annullare).
Sampdoria-Bologna 3-1 (Gervasoni): partita senza episodi incriminati.

CLASSIFICA VIRTUALE (Squadra - Punti virtuali - Punti reali - Saldo):
Milan 47 52 (+5)
Napoli 44 49 (+5)
Palermo 43 40 (-3)
Inter 43 44 (+1) una partita in meno
Juventus 42 41 (-1)
Udinese 40 43 (+3)
Lazio 39 45 (+6)
Cagliari 36 35 (-1)
Roma 34 39 (+5) una partita in meno
Fiorentina 33 32 (-1) una partita in meno
Genoa 33 29 (-4) una partita in meno
Chievo 30 31 (+1)
Bologna 29 29 (0) -3 punti di penalizzazione, una partita in meno
Sampdoria 26 30 (+4) una partita in meno
Catania 25 26 (+1)
Parma 24 26 (+2)
Cesena 24 21 (-3)
Brescia 24 22 (-2)
Lecce 23 24 (+1)
Bari 15 14 (-1).