Di seguito i principali episodi da moviola dei match del sabato della quinta giornata di Serie A.

SAMPDORIA-INTER (arbitro Guida)
6' - Linetty fuori tempo su Vecino, l'arbitro ammonisce il centrocampista della Sampdoria. Corretta la decisione di Guida.

20' - Miranda sbraccia su Defrel per vincere un duello aereo: l'arbitro - giustamente - ammonisce il difensore dell'Inter.

41' - Vecino duro su un avversario e in ritardo, fallo molto simile al precedente di Linetty, ma l'arbitro non interviene. Manca un giallo a Vecino.

44' - Il Var toglie un gol all'Inter. Nainggolan segna col destro, i giocatori nerazzurri festeggiano, ma interviene la tecnologia. Guida viene richiamato dal Var per un fuorigioco di Icardi giudicato attivo al momento dell'inizio dell'azione. Corretta la decisione. 

87' - Il Var toglie un altro gol all'Inter. Asamoah segna con un gran mancino dalla distanza, ma interviene ancora il Var. Guida viene richiamato perché al momento del cross decisivo di D'ambrosio la palla aveva già oltrepassato la linea di fondo. Corretta la decisione del Var e dell'arbitro Guida.
89' - Annullato un gol anche alla Sampdoria. Defrel col mancino batte Handanovic, ma la rete viene annullata per la posizione di fuorigioco del francese. Corretta anche in questo caso la decisione di arbitro e guardalinee, che aveva già alzato la bandierina.

95' - Allontanato dal campo Spalletti per aver esultato in maniera troppo veemente dopo il gol verso il quarto uomo, ma probabilmente era rivolto alla telecamera.

FIORENTINA-SPAL (arbitro Ghersini)
9' - Gerson rovescia in area, Milenkovic insacca in posizione di netto fuorigioco. Decisione giusta. 

70' - l'arbitro espelle Kurtic per un intervento su Pezzella. Poi, analizzando le immagini al Var, Chiffi torna indietro e dà solo un giallo al giocatore della Spal. Anche l'ammonizione però sembra essagerata, perché Kurtic nel contrasto tira indietro la gamba. 


PARMA-CAGLIARI (arbitro Calvarese)
14' - Torsione di Inglese su un cross di Iacoponi, ma il guardalinee segnala la posizione di fuorigioco dell'attaccante. Giusta la decisione.