46
Da anni il nome di Nahitan Nandez finisce al centro del mercato, in ogni sessione. Gennaio o estate poco cambia, il centrocampista uruguaiano fin dai tempi del Boca Juniors è un gioiello apprezzato da tanti sul mercato, anche dalle big. Come tutti i gioielli, el Leon ha un prezzo alto: il Cagliari lo pagò 17 milioni di euro due anni e mezzo fa, per portarlo in Europa dall'Argentina, e nel suo contratto inserì una clausola rescissoria da 36 milioni.

LA PROMESSA - Una cifra importante, in linea con le qualità e la duttilità di Nandez, che nessuno però sembra intenzionato a pagare, soprattutto in tempi post Covid. Nella prossima sessione invernale, chi vorrà il jolly potrà beneficiare di uno "sconto", come dichiarato dall'agente del giocatore Pablo Betancur, qualche settimana fa: "Giulini ha promesso a me e al calciatore di fare il possibile affinché vada via nel mercato di gennaio. Il presidente ci ha dato la sua parola, c’è la clausola ma il presidente ha detto che abbasserà il prezzo e lo lascerà andare via”.
CONTE TRA NAPOLI E INTER - Chi può prendere Nandez? Tanti sono i club che hanno seguito il giocatore negli ultimi anni, in Italia e all'estero. Per gennaio, possono tornare in gioco Napoli e Inter restando in Serie A. Soprattutto per i nerazzurri, un calciatore con le caratteristiche dell'uruguaiano farebbe comodo sia come esterno di destra sia come mezzala ​ nel 3-5-2 di Inzaghi. All'estero, l'insidia maggiore è rappresentata dal Tottenham di Antonio Conte, che già in estate, prima che l'ex ct diventasse l'allenatore, aveva contattato il Cagliari per il classe '95. Ancora qualche settimana di attesa e Nahitan conoscerà il suo futuro: l'obiettivo è un altro salto in avanti nella sua carriera.