Marek Hamsik non è un caso in casa Napoli. È molto di più perchè nelle ultime settimane è arrivata la certificazione che il centrocampista slovacco non è più al centro del progetto tecnico futuro della squadra guidata da Carlo Ancelotti. E in vista del futuro un addio potrebbe essere sempre più probabile.

RUOLO - Secondo Tuttosport la posizione ricoperta in campo lo ha costretto, a disertare molte delle sfide giocate dal Napoli negli ultimi 5 anni, tra l'altro rispettando educatamente le scelte degli allenatori che in lui vedevano più un jolly da adattare che non uno specialista. Il nuovo ruolo da regista basso disegnato per lui da Ancelotti, infine, proprio non gli calza a pennello tanto che la scelta di testare sempre più spesso Amadou Diawara prelude ad un sempre più ampio turnover.

ADDIO A GENNAIO - E allora un addio questa volta potrebbe essere davvero la soluzione giusta. Lui che a giugno aveva alla fine messo da parte le offerte arrivate per lui dalla Cina. Il suo agente, Juraj Venglos era riuscito a garantirgli un futuro multimilionario, ma la passione per il Napoli e i dialoghi con Ancelotti lo hanno convinto a restare. Pessima scelta che potrebbe essere messa da parte a partire già da gennaio quando Hamsik si guarderà attorno alla ricerca di una nuova avventura. E non è detto che le sirene cinesi non tornino a suonare.