Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, commenta a Dazn la vittoria in casa del Torino: "L'inizio è stato veemente e i movimenti degli attaccanti hanno determinato il risultato. Insigne più avanti? L'ho spostato per limitare il lavoro difensivo e tenerlo più fresco in attacco. Anche il rendimento di Verdi è stato straordinario per i primi 45', ma si deve piano piano abituare anche lui a questa squadra: non ha bisogno di riscatto, l'abbiamo preso perché conosciamo il suo valore, è chiaro che le prime uscite non potevano essere appariscenti perché veniva da un altro club, un altro ambiente, oggi ha raccolto i frutti del suo lavoro. 4-4-2? Ci ha dato compattezza. Hamsik? Può giocare novanta minuti perché sta bene, anche se non è più giovanissimo e qualche volta può rifiatare, ma la rosa è di qualità".