1
Il Napoli deve cambiare passo: ormai mancano cinque giornate al termine del campionato. I cinque punti di distacco non sono tanti ma neanche pochi. Certo è che bisogna dare subito una risposta post San Siro. Servirà ripartire subito col Bologna in modo tale da rendere vano qualsiasi attacco della Roma. Magari anche il Toro potrebbe fare il colpaccio e così il confronto diretto sarebbe inutile. A prescindere da ciò Sarri dovrà capire in poco tempo cosa non ha funzionato a Milano. Certo, Higuaìn non c’era ma questo non può essere un alibi. Al Napoli basterà vincere le prossime tre in casa con Bologna, Atalanta e Frosinone per assicurarsi il secondo posto.

Forse, senza il gol in fuorigioco di Icardi, la gara si sarebbe messa su binari diversi ma al Meazza si è andati a vuoto in difesa e in attacco. Il centrocampo ha lavorato molto ma ha prodotto pochissimo. Domani sera c’è l’occasione per rifarsi e per ridare pan per focaccia ad un Bologna che all’andata vinse in casa propria. I felsinei dovranno essere battuti, poi tornerà Higuaìn e tutti saranno più felici.