Poteva andare peggio. Il sorteggio di Nyon per gli ottavi di finale di Europa League ha accoppiato il Napoli di Carlo Ancelotti al Salisburgo. Un'avversaria da rispettare, che negli ultimi anni ha collezionato buone esperienze nella competizione centrando la semifinale dello scorso anno, ma decisamente più abbordabile rispetto alle insidie Arsenal, Chelsea e Siviglia. 

IL MOMENTO - Il Salisburgo sta continuando il suo dominio nel campionato austriaco, di cui ha vinto gli ultimi cinque titoli. Anche in questa stagione il club di proprietà della Red Bull si trova al primo posto in classifica: ancora imbattuto, ha ottenuto 15 vittorie e tre pareggi in 18 giornate, con addirittura 14 punti di vantaggio sulla seconda. 

LA STELLA - Tanti giovani nella squadra di Marco Rose, su cui hanno già messo gli occhi diversi club della Bundesliga. In mezzo a tanti talenti - su tutti Szoboszlai, Wolf e Daka - , spicca però la stella di Munas Dabbur, attaccante israeliano autore di 22 gol in 33 presenze già acquistato dal Siviglia, che si trasferirà in Spagna a partire dalla prossima estate ed è l'attuale capocannoniere dell'Europa League. Da seguire anche Lainer, terzino seguito a lungo la scorsa estate proprio dal Napoli.

FORMAZIONE TIPO - Walke; Lainer, Pongracic, Onguené, Ulmer; Schlager, Samassekou, Junuzovic; Wolf; Daka, Dabbur. All. Rose. 

IL CAMMINO - Il cammino europeo del Salisburgo è cominciato dai preliminari di Champions: dopo aver superato il terzo turno contro lo Shkendija, il club austriaco è stato eliminato dalla Stella Rossa con un doppio pareggio nel turno finale. Cammino quasi netto, invece, in Europa League: sei vittorie su sei in un girone che comprendeva anche i "cugini" del Lipsia, Celtic e Rosenborg, sconfitta (l'unica in stagione) per 2-1 nell'andata dei sedicesimi contro il Club Brugge, rimontato grazie a un netto 4-0 ieri. 

I PRECEDENTI - Non c'è nessun precedente ufficiale tra le due squadre, che si incontreranno per la prima volta nella loro storia in questa stagione.

LE DATE - L'andata al San Paolo si giocherà il 7 marzo alle 21, mentre il ritorno alla Red Bull Arena sarà disputato una settimana dopo, il 14, alle 18.55.