Calciomercato.com

  • Napoli, flop Dendoncker e mistero Traorè: la scelta e le cifre dei riscatti

    Napoli, flop Dendoncker e mistero Traorè: la scelta e le cifre dei riscatti

    • Giovanni Annunziata
    Quello di gennaio è stato un mercato tanto movimentato quanto particolare per il Napoli. Non ci si potevano aspettare nomi incredibili vista la difficoltà di ciò che offre la sessione invernale, però De Laurentiis non è rimasto a guardare dopo una prima parte di stagione deludente e i risultati scadenti dagli acquisti estivi. Rinforzato soprattutto il centrocampo, o perlomeno era questo l'intento quando sono stati presi Traorè e Dendoncker. L'impatto non è stato proprio indimenticabile, ma chiaramente le colpe non sono esclusivamente dei calciatori. Entrambi sono arrivati in prestito con diritto di riscatto dalla Premier League e in questi mesi i loro rendimenti avrebbero fatto capire la necessità di investire al termine della stagione.

    FLOP DENDONCKER - Leander Dendoncker è arrivato per volontà di Walter Mazzarri. Ma è come se non fosse mai arrivato perché ha collezionato giusto pochissimi minuti contro Lazio, Verona e Sassuolo, ma non è mai stato preso in considerazione soprattutto sotto la guida Calzona. Un innesto che non ha portato nulla, lasciando fuori dalla lista Serie A uno come Demme che era già addentrato nel gruppo squadra e aveva prodotto anche qualche prestazione positiva. Il riscatto di Dendoncker è fissato a 10 milioni di euro ma è un'opzione che non verrà esercitata e il centrocampista belga farà rientro all'Aston Villa.

    TRAORÈ, CHE FARE? - Se Dendoncker non è rientrato nelle scelte di Mazzarri e Calzona, Traorè ha avuto sicuramente più spazio. All'inizio si attendeva di ritrovarlo al meglio sotto l'aspetto fisico, considerando ciò da cui era reduce, tra lo spazio ridottissimo in Premier e la malaria nei mesi scorsi. Condizione recuperata, ne ha avute di occasioni per mettersi in mostra ma fino ad oggi non ha ancora dato motivi concreti per investire 25 milioni di euro, cifra del riscatto da versare al Bournemouth. E su di lui il Napoli ha provato a puntarci sul serio, tanto da lasciare fuori Zielinski dalla lista Champions nel doppio impegno contro il Barcellona. Ora però Traorè potrebbe vedere meno il campo perché contano i risultati e le prestazioni. Cosa che sta iniziando a trovare proprio Zielinski, che tra Atalanta e Monza ha mostrato nuovamente le sue qualità. Dunque, Traorè potrebbe avere un ruolo più marginale. Il riscatto, anche per lui, si allontana.

    Altre Notizie