1
Nella giornata di ieri, il tecnico del Napoli, come racconta Repubblica, è tornato in città: "Gattuso non si tirerà indietro, come sempre. Ma anche la squadra non vede l’ora di riabbracciarlo e circondarlo di affetto, oltre che di stima. Gli azzurri avrebbero voluto partecipare pure al funerale e solo per il rigoroso protocollo sanitario saranno obbligati a rinunciare. Ringhio si è reso conto di essere ormai entrato nel cuore dei napoletani anche al suo ritorno in città, nel pomeriggio di ieri. I suoi vicini di casa a Marechiaro, compresi Koulibaly, Milik e Younes, sono stati i primi a fargli le condoglianze da vicino. Gli altri giocatori lo avevano invece chiamato al telefono, in attesa di vederlo stamattina. Ringhio ha apprezzato però ancora di più l’impegno e la determinazione che la squadra ha messo durante gli ultimi due allenamenti, affidati al tecnico in seconda Gigi Riccio".