Commenta per primo
Questa sera il Napoli sarà impegnato nella seconda giornata di Europa League. Dopo la sconfitta casalinga all'esordio contro l'AZ Alkmaar, ecco la trasferta di San Sebastián contro la Real Sociedad. Gattuso ha lanciato un nuovo campanello d'allarme e l'ha ribadito in un'intervista ai microfoni di Sky, parlando anche di formazione e rinnovo:

REAL SOCIEDAD-NAPOLI - "La partita contro l'AZ Alkmaar è stata una mazzata. L'abbiamo ben interpretata però sotto ritmo. Farli giocare in quel modo è stato merito nostro. Il demerito sta nel non avere veemenza negli ultimi 20 metri, c'era quasi la sensazione di non voler fare male all'avversario. Oggi affrontiamo una squadra forte, che ha senso d'appartenenza. Tanti giocatori vengono dalla cantera. Sia tecnicamente che agonisticamente la Real Sociedad è forte. Sarà un gran test".

PERICOLI - "Loro hanno qualità e sanno tenere il campo. In fase di possesso sono spagnoli al 100%, ma in fase di non possesso sono diversi e dobbiamo fare attenzione. Giocare senza tifosi per noi sarà un vantaggio, qui sono molto calorosi. Dovremo fare una partita di tecnica e temperamento".
 
CAMBI DI FORMAZIONE - "Bisogna valutare tante cose, da ciò che facciamo durante la settimana, valutando i problemini vari e la stanchezza. Non possiamo perdere qualcuno per strada. Giocherà una squadra forte consapevole di ciò che deve fare. Fortunatamente ho tanti giocatori bravi, è difficile scegliere. Ci sarà una squadra fresca, è necessario. Dopodiché prepareremo la sfida contro il Sassuolo".
4-3-3 - "L'idea è proseguire come stiamo facendo. Ora abbiamo il dovere di fare qualcosa di nuovo mettendo a proprio agio i giocatori con certe caratteristiche".

DE LAURENTIIS - "Ha fatto piacere la sua visita in settimana. Penso che il presidente debba venire spesso perché paga gli stipendi e ha grande responsabilità nei nostri confronti. Nel mondo del calcio le cose non vanno troppo bene però lui non ci fa mancare niente. Martedì si è presentato con un bellissimo orologio che non ho messo per scaramanzia. Dobbiamo apprezzare questi sforzi, le società stanno perdendo".

RINNOVO - "La cosa bella è che anche se sono qui da quasi un anno si è creato fin da subito un bel rapporto con tutti. Io non voglio litigare con il presidente e chi mi ha fatto vivere bene il quotidiano. Sto bene a Napoli, voglio restare qui. La soluzione per il rinnovo si troverà senza nessun problema. Clausole? De Laurentiis, Giuntoli e Chiavelli sanno che non è una cosa che mi piace, però ho tanta voglia di restare in questa società e un accordo si troverà".