Commenta per primo

Federico Fernandez è rimasto nel Napoli su ordine preciso di Aurelio De Laurentiis. Il presidente, ormai sconfortato da come Mazzarri 'non vedeva' l’argentino, si è rassegnato a cederlo in prestito lo scorso gennaio. Ma l’arrivo di Benitez, con le tante novità che ha portato, ha permesso al patron di ritrovare fiducia nella riabilitazione del giocatore, che nonostante a Napoli sia passato inosservato resta il titolare della difesa della nazionale argentina.

"Ma che cavolo, è possibile che solo da noi questo gioca male?". Così (più o meno) De Laurentiis si sarebbe espresso nei confronti di Benitez e del preparatore atletico Paco De Miguel a Dimaro. Mentre l’allenatore spagnolo inizialmente sembrava propenso a una sua cessione, è stato poi man mano convinto dal presidente a dare una chance al 'Pajaro' (il volatile), che infatti è rimasto. E questa sera contro il Sassuolo la fiducia dovrebbe concretizzarsi con la prima presenza in campionato, accanto a Cannavaro.

Nella scorsa sessione di calciomercato si era parlato di varie squadre interessate alle prestazioni del giocatore, poi è arrivata la conferma in azzurro su espressa richiesta del presidente. Tuttavia, nonostante la probabile presenza questa sera, non va dimenticato che Fernandez aveva comunque chiesto di essere preso in considerazione, o comunque di giocare più spesso. Considerando che è emerso l'accordo per la cessione del giocatore a gennaio in caso di scarso utilizzo, stasera si può davvero parlare di esame decisivo. L'argentino in una partita si gioca il futuro.